Tre stranieri fermati con arnesi da scasso: due arresti e una denuncia

0
Bsnews whatsapp

Nell’ambito dell’attività investigativa finalizzata al contrasto dei reati predatori, alle 18,30 di ieri, martedì 20 gennaio, personale della squadra mobile ha fermato all’uscita del casello autostradale di Rovato una Bmw 3.20 Station Wagon con a bordo tre persone: un cittadino cileno 17 anni al posto di guida, una cittadina spagnola di 25 anni e un cubano di 18.

Il conducente minorenne ha tentato di fuggire ma è stato bloccato dai poliziotti. I giovani, sprovvisti di documenti, sono stati perquisiti, cosa che ha consentito di rinvenire grossi cacciaviti, un piede di porco, due coltelli, una pila e guanti da lavoro.

La Bmw, condotta senza patente dal cileno minorenne, è stata sequestrata in quanto sprovvista di assicurazione obbligatoria e poiché il P.R.A. aveva disposto la radiazione per “intestazione fittizia” (il proprietario, cittadino italiano irreperibile, risultava intestatario di oltre 700 veicoli molti dei quali già sequestrati in mano a delinquenti di tutta la penisola in occasione di arresti delle forze dell’ordine per ogni tipo di reato).

La donna spagnola ed il minorenne cileno, all’esito degli accertamenti finalizzati all’identificazione, sono stati portati in carcere essendo emersi dalle indagini svolte nei giorni precedenti dalla squadra mobile, gravi indizi di colpevolezza a carico degli stessi, in relazione alla consumazione di tre distinti furti in abitazione (Azzano Mella e Villaggio Sereno di Brescia il 13 gennaio 2015 e Palazzolo due giorni dopo).

A carico del terzo soggetto, denunciato in stato di libertà per possesso di arnesi atti allo scasso, sono state attivate le pratiche per l’espulsione dal territorio italiano.

Durante la perquisizione del veicolo sono stati rinvenuti alcuni monili verosimilmente frutto di prcedenti furti. La fotografia degli oggetti è pubblicata sul sito http://questure.poliziadistato.it/Brescia .

Chiunque riconoscesse tali oggetti è pregato di rivolgersi agli Uffici di Via Botticelli, con copia della denuncia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. un cileno, una spagnola e un cubano a Rovato: ma tutta sta gente, perché viene a "lavorare" in Italia? per il clima? non oso pensare che lo facciano solo perché qui non gli fa un c@££o nessuno anche se li beccano con le mani nella marmellata… e che la cosa è risaputa in tutto il mondo!!!

RISPONDI