Manifestazione Confagricoltura: 5mila gli imprenditori agricoli presenti

0
La manifestazione indetta da Confagricoltura Lombardia e CIA Lombardia svoltasi stamattina a Brescia ha visto la partecipazione di quasi 5 mila imprenditori agricoli provenienti da tutto il territorio lombardo e l’intervento di numerose delegazioni in rappresentanza delle Regioni limitrofe.

Una manifestazione riuscita a perfezione” ha dichiarato il presidente di Confagricoltura Lombardia Matteo Lasagna “ che ci auguriamo sia solo la prima di una lunga serie e che dimostra come anche nel comparto agricolo l’unità sindacale sia un obiettivo che può essere perseguito e realizzato. Chi in questi anni ha lavorato in senso contrario, dovrà risponderne ai propri associati”.

“Il settore agricolo versa in uno stato di grave difficoltà, ma ciò nonostante dai nostri agricoltori è arrivata, ancora una volta, una lezione di civiltà e di compostezza: abbiamo voluto fare sentire la nostra voce, ma senza trascendere nei toni e senza arrecare disagio alla città di Brescia che ci ha ospitato e a chi ci vive e lavora”.

Il settore agricolo, fortemente radicato nel territorio che non può certo permettersi di delocalizzare come avviene per altri settori della nostra economia” – ha affermato poi Matteo Lasagna  “sconta in questo momento una serie di problemi e di difficoltà che ne mortificano la capacità produttiva: un regime fiscale opprimente con vicende paradossali come quella dell’IMU sui terreni agricoli, il ritardo e le contraddizioni nell’attuazione della nuova Politica Agricola Comunitaria e nell’avvio dei nuovi Programmi di Sviluppo Rurale, unico strumento a sostegno dell’innovazione nelle aziende a fronte delle sempre maggiori difficoltà nel rapporto con il sistema creditizio”.

“E ancora un’applicazione della Direttiva Nitrati che penalizza le aziende zootecniche, un Piano nazionale dei Fitosanitari che crea gravi problemi nella gestione agronomica di molte coltivazioni ed una burocrazia soffocante, nonché le dinamiche negative dei mercati di alcune delle nostre produzioni più rilevanti, quali il latte e le carni suine”.

“Con questa manifestazione, Confagricoltura Lombardia, a nome dei propri associati, chiede quindi con fermezza una maggiore attenzione da parte delle istituzioni che, attraverso provvedimenti normativi mirati ed  efficaci, devono sostenere il nostro comparto e le aziende che vi operano, al fine di favorirne un rilancio da cui potrebbe trarre beneficio l’intero nostro Paese”.

“Infine” conclude il presidente di Confagricoltura Lombardia “un ringraziamento agli amici arrivati dal Piemonte, dal Veneto, dall’Emilia Romagna per esprimere la loro solidarietà e la condivisione dei nostri obiettivi: un altro segnale importante di unità, al di là dei temi specifici che possono interessare le diverse realtà regionali”.


Comments

comments

LEAVE A REPLY