Green Hill, la Lav chiede la radiazione dall’ordine del veterinario condannato

0

Non si ferma la crociata della Lav contro coloro che sono stati ritenuti responsabili dei maltrattamenti dei beagles che venivano allevati a . Il dito degli animalisti questa volta è puntato contro il veterinario Renzo Graziosi, già condannato dal tribunale ad un anno e mezzo di reclusione per maltrattamenti contro gli animali, che ora vorrebbero veder radiato dall’Ordine dei medici veterinari di Pescara al quale è iscritto.

Le motivazioni sono piuttosto facili da intuire,. Per la Lav il veterinario “con la sua condotta ha compromesso gravemente la sua reputazione e la dignità della classe sanitaria” e quindi “ perdendo la buona condotta ha perso il requisito ineludibile, principio di carattere generale dell’ordinamento per esercitare la professione”. Se la richiesta della Lav sarà accolto il veterinario di Pescara rischia di perdere la propria attività.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. dai però esagerate. e’ vero questo medico ha sbagliato, si sarà lasciato ingolosire da altro ma non credo che abbia volutamente fatto del male ai cani. Lo doveva fare, le cose funzionavano così e lui non è stato abbastanza forte da opporsi. Punirlo si, radiarlo è troppo

  2. ma ancora qui a rompere??? basta, avete vinto, che altro volete? che non succeda mai più? Green Hill non è stato l’olocausto dei beagles, era uno stabilimento dove si alevavano cani da laboratorio, come vuoi che li trattassero?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome