Pestato a sangue e derubato fuori dalla disco da una banda di giovani dell’Est

0

E’ iniziata come una qualsiasi serata in discoteca di un giovane 26enne ma è finita in ospedale, con ferite al volto e all’addome. E’ successo ieri notte intorno alle 4 fuori da una discoteca di Cazzago San Martino.

Lo sfortunato protagonista è un 26enne di Chiari che nel raggiungere la sua auto all’uscita dalla discoteca è stato avvicinato da quattro giovani provenienti dall’Est che gli hanno intimato di consegnare loro il cellulare. Al suo rifiuto sono passati alle mani iniziando a prenderlo a calci e pugni. E’ intervenuta anche un quinto membro della banda che nel frattempo ha sfilato dalla tasca del giovane bresciano cellulare e soldi. I cinque, dopo averlo lasciato a terra ferito, sono scappati facendo perdere le loro tracce. Il ragazzo si è così rivolto al 118 che ha inviato un’ambulanza sul posto trasportando il giovane all’ospedale dove è stato medicato e giudicato guaribile in un paio di giorni.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. e gli altri della discoteca gli italiani dico? massa di idioti ! saranno stati la maggioranza no gli italiani? roba da prendere quei tre balordi e fargli la festa ! ormai dobbiamo difenderci da soli non possiamo pretendere che la polizia ed i carabinieri con i continui tagli soldi e personale arrivino ovunque !!! bisogna svegliarsi !!

  2. Strano né che siano sempre bande dell’ est quelle delle discoteche !!! In piazza Tebaldo Brusato comandano le bande di giovani albanesi e rumeni, al DLQ comandano i russi e albanesi e al CIRCUS la fanno sempre a botte gli albanesi !!! FORSE E’ ARRIVATA L’ ORA DI FARE QUALCOSA SIG. SINDACO ….. o noi giovani dobbiamo avere il terrore di andare a divertirci un poco il sabato sera ??? Anche perché questi delinquenti ti attaccano anche per niente … BASTA CHE TU GLI SIA ANTIPATICO !!!

  3. Copme si commenta ? se (se) li prendono cosa succede ? ci costano per l’avvocato d’ufficio. ci riempiono le liste delle udienze , chi li ha arrestati li riincontra per strada il giorno dopo …..intanto aumenta la nostra impotenza e i politici litigano per la sedia

  4. Mettiamo i Volontari Verdi, la Guardia Nazionale Padana e i passeggiatori di Forza Nuova a presidio dei sani luoghi di divertimento dei nostri giovani!

  5. In casi come questo…un piccolo pratico efficace sfollagente da tenere in auto subito alla portata di mano.
    Usato e adoperato in punti giusti(non vitali…)da la possibilità di immobilizzare gli aggressori così che si possa chiamare le forze dell'ordine x farli arrestare.Fa miracoli e ribalta completamente brutte situazioni.

  6. …visto che non agiscono mai da soli e mai contro a più persone…perché sono codardi fondamentalmente…i nvito l'Italia a uscire dall'euro per risolvere alla radice questo problema di degrado…

  7. Non sappiamo se questi balordi sono clandestini magari pregiudicati , resta il fatto comunque che siamo esasperati noi italiani . per caso ieri sera seguivo la trasmissione la gabbia su la 7, servizio al vetriolo sulla questione sicurezza in italia e sui quei famosi centri di accoglienza per gli " immigrati " . Roba da far accapponare la pelle…, ripresi mentre scappano senza problema dalla struttura di Bari e si danno alla macchia questi soggetti accolti dal cieco buonismo , non sappiamo chi sono non sappiamo dove sono ne che fanno —–tutto alla luce del sole davanti agli addetti alla sicurezza del centro che si girano dall’altra parte per non vedere !!! il servizio con telecamere nascoste è stato riproposto a distanza di mesi dal primo episodio documentato e ancora oggi niente è cambiato….scappano ancora e ancora ! che dobbiamo fare ? lo stato non è capace di gestire , non è capace di fornire sicurezza e restiamo in balia dei fantasmi ….su 180 mila arrivi…….di 100mila non si conosce nemmeno la faccia !ma anche l’insofferenza della gente comune ha raggiunto livelli assoluti , ora il pericolo siamo noi italiani stufi e presi in giro da una volontà di stato capace di rendere l’illegale legale …tra poco sarà persino illegale essere italiani e dovremo difenderci da soli .

  8. Gli Italiani non sono assolutamente in grado di difendersi, tantomeno da soli: si sono lasciati distruggere sotto il naso quasi tutto ciò che le generazioni precedenti avevano conquistato a caro prezzo e continuano ad assistere indifferenti alla devastazione del loro Paese. Quasi tutto ciò che era patrimonio comune, di tutti i cittadini è stato privatizzato (leggi svenduto agli amici degli amici), la scuola pubblica è ridotta in macerie e proprio in queste ore sta subendo l’ennesimo colpo di ruspa, il lavoro è ormai tornato ad una situazione ottocentesca tra caporalato legalizzato, precarietà totale e potere assoluto dei datori di lavoro, la sanità pubblica è ridotta a serbatoio di clientela per quella privata, le uniche opere pubbliche che si fanno sono utili solo ad ingrassare corrotti di ogni risma, l’ambiente è devastato per mero profitto e l’unico futuro che si intravede è fatto di miseria (chi avrà più una pensione decente?). Eppure gli Italiani stanno buoni e curano ciascuno il suo misero orticello, illudendosi che le disgrazie tocchino sempre a qualcun altro, sempre in attesa di qualche "uomo della Provvidenza".

  9. @Ora basta! Caro fratello, quando questi soggetti verranno nella tua beata Carmen Town ad infastidirti che farai? Prenderai ancora per i fondelli chi cerca di fare qualcosa per migliorare la situazione, piangerai per le botte prese? Li accogli in casa tua? Patetico!

  10. sono pienamente d’accordo con il tuo ragionamento . purtroppo quando si avverte la necessità della sopravvivenza intesa come reale e impellente realtà ormai quotidiana e frutto di uno scempio totale causato da quella serie di fattori che giustamente anche tu sottolinei e che hanno reso questa nazione la patria del lecitamente illegale , resta poco da fare , o una rivoluzione tipo la presa della bastiglia del 1789 o (forse ) rinascerà per forza di cose e per necessità quella unità di popolo che richiamerà tutti alla identità nazionale,alle proprie radici da difendere , visto che anche grazie alla nostra classe dirigente politica è stata spazzata completamente via e restiamo in balia di un presente tragico ed un futuro oserei dire drammatico. menefreghismo , incapacità , debolezza , ecco come vengono affrontate le problematiche che ci affliggono , da sud a nord e delle quali gli italiani restano le vittime sacrificali per eccellenza , ma fino a quando gli italiani potranno e vorranno subire umiliazioni su umiliazioni con passiva remissività e rassegnazione ? non so , il sentimento popolare è molto diverso da quello degli slogan con i quali ci bombardano ogni giorno coi tg le dichiarazioni di renzi etc etc , ma questo sentore significa che vi sono due nazioni diverse , una , la nostra quella vera degli italiani che si affannano e cercano di lavorare , l ‘altra , l’ italia della fantasia surreale dei nostri governanti e su misura, come un bell’ abito ti fa il sarto !

  11. sono certo che se facessero un referendum sulla reintroduzione della pena di morte per alcuni reati , raccoglierebbe il consenso del 90% della intera popolazione……il restante 10% ? i nostri geni del governo del caliamo le brache sempre e dovunque e a chiunque……

LEAVE A REPLY