Aggressione autisti, Rolfi: Prefettura impone i clandestini ma non fa nulla per la sicurezza

0
Bsnews whatsapp

In merito all’ennesima aggressione ai danni di controllori avvenuta sugli autobus bresciani è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone, Fabio Rolfi.

“Viene da chiedersi – afferma Fabio Rolfi – se esista ancora in Prefettura un comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. Se la risposta  fosse affermativa stupisce l’inerzia, in particolare a fronte della grande reattività dimostrata nell’imporre ai sindaci i clandestini negli alberghi, purtroppo parallela all’inefficacia nel garantire ad onesti lavoratori la dovuta incolumità. Per affrontare questa emergenza di ordine pubblico, ma anche educativa, servono misure concrete, fra cui guardie giurate sui mezzi, che andrebbero imposte a tutte le società di gestione del trasporto, oltre che, almeno per un determinato periodo, forze dell’ordine sugli autobus. Ritengo impossibile che con le centinaia di agenti stanziati sul nostro territorio non si riesca, a turno, a porre in essere questo servizio, ben sapendo ormai quali sono le tratte più difficili. C’è da domandarsi – chiosa Fabio Rolfi – se forse, per agire, non si attenda il morto.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. perchè non si prende in considerazione , come fanno negli usa sui mezzi pubblici , di dotare gli autobus di telecamere e di blindare il posto di guida , accessibile soltanto dall’autista …costerebbe di meno che pagare delle guardie giurate , inoltre sarebbe utile lo spary anti aggressione …, sia per autisti che controllori .
    Nel caso specifico , ci fossero state queste misure di tutela per l’ incolumità degli autisti , non sarebbero accadute le aggressioni e le telecamere consentirebbero di risalire ai due balordi .

  2. D'accordissimo !!! Telecamere sugli autobus e posto blindato del conducente !!!! Comunque bisogna fare anche una approfondita riflessione sulla situazione di Brescia e provincia !!!! Continui furti , pestaggi , coltelli che vengono tirati fuori dalle tasche , paura continua , ma cosa è diventata la nostra società ????? Ma si può andare avanti così ????? Aiuto !!!!!

  3. mi auguro possano risalire agli aggressori , pena pecunaria salatissima in modo che così toccando il portafoglio dei loro genitori , questi ultimi abbiano piu coscenza nell’educare i propri pargoli e affibiare loro qualche sacrosanto sberlone ….toccare il portafoglio dei genitori pesantemente ….vedi come corrono ai ripari…mandarli al riformatorio o peggio ai domiciliari non servirebbe come lezione , toccare i soldini di paparino invece si . balordi

  4. Prefettura ente farsesco e inutile. Le competenze dovrebbero andare agli enti locali. Su immigrazione e sicurezza la Prefettura ha fallito su tutta la linea. Chi usa i bus sa bene quanti immigrati non paganti e spavaldi ci siano, Del Bono e il povero Muchetti pare di no

  5. Anche sui treni locali la situazione è drammatica, pieni di immigrati senza biglietto. Per farli scendere servirebbe un battaglione della Celere altro che i poveri controllori che rischiano ogni giorno la pelle.

RISPONDI