Foto porno di minorenni scambiate via cellulare: trovati i due responsabili

0
Bsnews whatsapp

Immagini di minorenni in posizioni hot che giravano sui telefonini degli studenti degli istituti scolastici in Valcamonica. L’indagine ha fatto luce sui responsabili, dopo un’investigazione complessa: i Carabinieri della stazione di Artogne hanno denunciato in stato di libertà due 19enni, uno operaio e l’altro studente, residenti nella media e nella bassa Valcamonica per il reato di detenzione di materiale pedopornografico. I militari, scrive il giornale di Brescia, hanno individuato una serie di numeri telefonici sospetti, dai quali sono risaliti ai quelli che avevano diffuso gli scatti. Da lì le perquisizioni hanno portato al sequestro dei due telefoni incriminati che avevano all’interno numerosissime immagini pedopornografiche. L’indagine non si è ancora conclusa: non si esclude il coinvolgimento di altre persone. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Non già coinvolti, ma travolti dalla schiavità della comunicazione in rete e sui social network, nonchè dalla tecnologia che li supporta, stiamo perdendo il rispetto degli altri, della riservatezza, dell’essere senza voler apparire, della privacy, perfino del pudore che appartiene alla normalità e che non è un’eccezione. Una specie di suicidio morale in nome di una presunta positiva socializzazione di massa. Triste, molto triste.

RISPONDI