Aib apre il dialogo alle aziende per possibili investimenti in Macedonia

0

Proseguendo la serie di missioni economiche iniziate in altre importanti città industriali italiane, tra cui Torino e Bologna, il ministro macedone per gli investimenti esteri Vele Samak ed il segretario generale del ministero Andrea Tevdovski hanno incontrato ieri il presidente di AIB Marco Bonometti, il direttore di Aib David Vannozzi ed il team di tecnici costituito per favorire l’internazionalizzazione delle imprese, ai quali hanno presentato i principali indicatori economici del Paese dell’ex repubblica jugoslava, le prospettive di investimento per le imprese straniere e soprattutto alcuni aspetti economici di richiamo della Macedonia, tra cui benefici fiscali, disponibilità di forza lavoro e caratteristiche delle più recenti infrastrutture per chi intende investire o commercializzare prodotti in quell’area.

Brescia esporta verso la Macedonia circa sette milioni di euro di merci, prevalentemente prodotti della meccanica, prodotti in pelle ed in gomma e prodotti in plastica ed importa metalli di base per un controvalore che nel 2013 ha superato di poco i 21 milioni.

Richiesto dalle autorità macedoni, l’incontro in AIB nasce dall’esigenza del Paese di acquisire tecnologie consolidate per poter sviluppare il settore manifatturiero, creare lavoro e quindi ricchezza.

Commentando il primo di una serie di incontri con le delegazioni economiche di paesi esteri che si terranno nel corso del 2015, il presidente di AIB Marco Bonometti ha detto : “Ora trasferiremo le informazioni acquisite alle aziende che riterranno di essere interessate a quel mercato o a investimenti in Macedonia. Oggi abbiano posto le basi per eventuali nuovi e più approfonditi incontri con le autorità macedoni.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY