Csi Brescia, sul podio per numero di tesserati

0

Bilancio ma non solo. L’assemblea dei soci rappresenta un importante momento di incontro tra i vertici del Csi e il mondo delle società sportive, utile per fare il punto sull’economia del comitato ma anche per analizzare il cammino sportivo dell’associazione. I dati della stagione 2013/2014 confermano la crescita esponenziale di tesserati, passati dai 34.603 del 2012 ai 38.738 dell’estate scorsa. Dopo l’ottimo +6,90% del 2013, dunque, è arrivato un altrettanto lusinghiero +4,73% nel 2014. In un biennio il Csi Brescia è cresciuto di oltre 4mila unità. Il numero delle società sportive è stabile, si passa da 530 a 526, mentre rimane forte il legame con gli oratori, dove sono attive il 46% di esse. Il 40% dei sodalizi arancioblù offre ai suoi atleti una proposta polisportiva e pratica più di un’attività. Tra le discipline si conferma fiore all’occhiello il calcio, attività che ha visto migliorare i propri numeri rispetto alla passata stagione e che ha superato ampiamente quota 11mila tesserati. Seguono pallavolo (2.438) e fitness (2.057), poi ciclismo (1.313) e podismo (1.041).

Da sotto rete e sotto canestro, nel frattempo, sono arrivate indicazioni importanti, con le squadre in crescita nel primo caso nei campionati under, nel secondo nell’open.

Osservando il target dei tesserati possiamo notare che continua a confermarsi molto importante – con più di 5mila seguaci – l’attività ricreativa legata per lo più a tornei notturni di calcio, appuntamenti fissi sparsi in ogni angolo della provincia da maggio a luglio. Freccia in su anche per il mondo giovanile, con 13.376 under 20 impegnati nei campionati e nelle attività del Csi, dove la forbice tra ragazzi e ragazze nella pratica sportiva si allarga con l’avanzare dell’età. Guardando al di là dei confini provinciali il CSI Brescia si conferma al terzo posto in Lombardia dietro a Bergamo e Milano, e ottiene il primato nella classifica legata all’incremento del numero dei tesserati.

Comments

comments

LEAVE A REPLY