Bando moda e design, Parolini: oltre 2 milioni per 14 progetti, uno anche bresciano

0

"Ho voluto questo incontro soprattutto perché possiate presentare i vostri progetti e condividerli, affinché diventino patrimonio comune". Lo ha detto l’assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini incontrando i soggetti che si sono aggiudicati i finanziamenti messi a disposizione dal bando regionale creatività ‘Eventi e luoghi per l’innovazione nella moda e nel design’.

OBIETTIVO – "Obiettivo del bando – ha sottolineato l’assessore – era sostenere progetti di attori pubblici e privati dei settori moda e design volti allo sviluppo dei luoghi lombardi in cui la creatività gioca un ruolo preponderante, ma che soprattutto mettano in movimento qualcosa che duri nel tempo. Dall’analisi delle proposte approvate mi sembra che tale obiettivo sia stato raggiunto e di questo sono molto soddisfatto".

14 PROGETTI  FINANZIATI – Il bando prevede due linee di intervento: la Linea 1, che mette a disposizione 377.120 euro per la realizzazione di eventi e strumenti comunicativi, e la Linea 2 che stanzia 1.679.000 euro per l’infrastrutturazione fisica e digitale. Sulla base delle domande presentate sono state 14 quelle ammesse e che riceveranno il contributo da Unioncamere Lombardia in qualità di soggetto attuatore della misura.

SOGGETTI BENEFICIARI – Sono stati approvati i progetti proposti, così come da indicazione del bando, da partnership composte da un minimo di tre soggetti con sede operativa in Lombardia, appartenenti ad almeno due categorie differenti tra università, scuole di moda e design, fondazioni; associazioni di categoria, imprenditoriali e di professionisti. "Direi – ha evidenziato Parolini – che la risposta è stata all’altezza delle nostre aspettative, le partnership sono state create, tra soggetti importanti e anche sufficientemente diversificati".

SINTESI DESCRIZIONE DI ALCUNI PROGETTI E LOCALITÀ – I progetti vincitori vanno dalla realizzazione nell’area nord di Milano di un distretto del design a quella di app dedicate agli stili di vita dell’abitare italiano. Dalla creazione di laboratori per la ricerca, sviluppo e innovazione di prototipi nei settori moda e design, alla reinterpretazione degli interni delle dimore storiche bergamasche da parte di designer internazionali. Ulteriori informazioni sul bando sono disponibili al seguente link.

PROGETTO VALLE CAMONICA -“Il banco dei segni” è il nome dell’unico progetto finanziato che ha come territorio di riferimento la provincia di Brescia, in particolare la Valle Camonica. Promosso da ASSOCAMUNA, WHOMADE S.r.l. e della Comunità Montana Valle Camonica, l’intervento prevede la realizzazione di strutture multimediali in legno camuno in grado di divulgare progetti che raccontano cultura, impresa e territorio attraverso il design. L’obiettivo è valorizzare il settore dell’artigianato, del food design e dell’imprenditoria con azioni di promozione della filiera economica della Val Camonica.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY