Inchiesta Grandi Opere, Gamba (M5s): Fermi si dimetta subito

0
Bsnews whatsapp

C’è anche Ettore Fermi fra i 50 indagati nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti delle Grandi opere pubbliche per 25 miliardi di euro, che ha toccato l’Italia in questi giorni. E proprio per sul coinvolgimento del presidente di Metro Brescia srl e consulente del Consorzio Cepav Due, in merito alla realizzazione della tratta Tav Brescia-Verona, interviene il Movimento 5 Stelle di Brescia, nella sua portavoce Laura Gamba, consigliere al Comune di Brescia. "Avanziamo due richieste. – si legge nella nota della Gamba – Fermare subito i lavori della tav, fino a quando non si saranno chiarite le responsabilità nella vicenda dei vari soggetti indagati e non si sarà compreso come siano stati gestiti gli affari legati ad un’opera della quale si è già dimostrata l’inutilità, e l’insostenibilità economica ed ambientale". La seconda richiesta è invece l’immediata dimissione di Fermi dal ruolo di Presidente.  "Intanto ci rivolgeremo alla Procura della Repubblica di Brescia – conclude in una nota il Movimento -affinché venga aperta un’indagine sugli appalti che hanno interessato la metropolitana leggera di Brescia, dall’inizio dell’era Fermi fino ad oggi".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Siamo sempre FERMI alla soperchieria e alla corruzione …. sti partiti non votateli più …sono tutti così non c’è giorno che non ne becchino un centinaio di sti ipocriti in doppiopetto

  2. se avessero ancora un briciolo di dignità non aspetterebbero le richieste di dimissioni ma le darebbero subito spontaneamente!!!! ma siccome non si sa dove hanno la faccia e dove hanno il c..o……bastardi c’è gente che si dissangua e non arriva a fine mese!!!!

RISPONDI