Jobs Act, la Cgil organizza un presidio di protesta e incontra il Prefetto

0

Lunedì 23 marzo alle ore 10, nel salone Buozzi della Camera del Lavoro di via Folonari a Brescia si terrà il direttivo Cgil «Contro il Jobs Act. Per un nuovo Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori» aperto ai delegati e alle delegate. Nel corso della mattinata interverranno tra gli altri i due giuslavoristi Cristina Alessi (Università degli Studi di Brescia) e Vincenzo Bavaro (Università degli Studi di Bari). Il direttivo di lunedì sarà l’occasione per analizzare il Jobs Act, una legge che, come scrive la Cgil in un comunicato, "riduce i diritti e alimenta la frammentazione del lavoro", ragionare sulle mobilitazioni di contrasto in corso (tra queste la manifestazione nazionale del 28 marzo a Roma promossa dalla Fiom) e le proposte per la definizione di un nuovo Statuto dei Diritti dei lavoratori e lavoratrici.

È in tale contesto che è stata indetto il presidio in programma mercoledì 25 marzo nel piazzale del Broletto, davanti alla prefettura di Brescia. Dalle 9 alle 12 ci sarà infatti il presidio assemblea aperta promosso dalla Camera del Lavoro e dalla Fiom Cgil di Brescia. Per la giornata di mercoledì la Fiom Cgil ha anche indetto uno sciopero di quattro ore a livello territoriale. Alle ore 11 è previsto un incontro con il prefetto Livia Narcisa Brassesco Pace per illustrare le ragioni delle contrarietà alle misure del Governo e sottolineare la situazione di difficoltà crescente vissuta dai lavoratori e dalle lavoratrici del nostro territorio.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ps: il penultimo segretario CGIL mi risulta deputato PD e pre-segretario pro-tempore prima di Renzi…..forse è meglio rivolgersi direttamente a loro….non ad un prefetto già dimissionario

LEAVE A REPLY