Trasloco del mercato del sabato: parte la raccolta-firme degli ambulanti scontenti 

0

Solo sedici bancarelle in piazza Loggia, tutte le altre spostate in piazza Vittoria e in fondo a via X Giornate, con quelle di alimentari che rimangono in via San Faustino. Lo scontento di molti degli ambulanti costretti al trasloco sta crescendo col passare dei giorni, quando si avvicina sempre più il momento della rivoluzione. 

A margine dell’incontro tra i commercianti e il dirigente dell’assessorato al Commercio alcuni degli esponenti di categoria degli ambulanti hanno espresso il loro disappunto tramite un intervento pubblicato stamane sulle colonne di Bresciaoggi.  

Enos Zappettini, vice presidente di Anva Confesercenti: “Siamo trasecolati. Non ci è mai accaduto di essere trattati in questo modo, con nessuna amministrazione in trent´anni. Siamo a un´imposizione senza alcuna possibilità di discussione. Nell´incontro di ieri con il dirigente dell´assessorato al Commercio, assente la politica, assente il sindaco Emilio Del Bono, non siamo stati minimamente ascoltati; siamo stati chiamati solo per essere informati su scelte già compiute. Ci manderanno una mail con il luogo assegnato, dovremo rispondere entro cinque giorni. Fine. Per ora cercheremo ancora un dialogo inviando immediatamente al sindaco una lettera con 75 autografi contro la decisione e avviando sabato 28 una raccolta firme fra i cittadini. Poi, se non ci daranno udienza, andremo avanti. Con i furgoni si può bloccare la città».

Meno drastico invece Raffaele Cirillo, presidente di Fiva Confcommercio, che però ammette che qualcosa andrà necessariamente cambiato: “Un banco perde il 20 per cento quando va in un altro punto. Ma, se questa è la strategia dell´amministrazione, a cui ho già dato parere favorevole in commissione, la seguiremo, cercando di ottenere qualche modifica, perché c´è margine per farlo. Per esempio è assurdo che in piazza Loggia restino 16 venditori solitari e sperduti. Per altro un controsenso se la Soprintendenza ha sconsigliato la piazza. Meglio allungarli su via X Giornate, come penso che accadrà dopo aver provato”.

(Red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Tranquilli!vedrete che il brillante dirigente senza laurea incaricato dal sindaco risolverà brillantemente la questione!ovviamente nessuno si indigna e alza un dito sul fatto che quel signore non abbia i titoli prescritti dalla legge per ricoprire quel ruolo lautamente pagato

  2. Saranno legittimi gli atti amministrativi di un dirigente senza la laurea prescritta come obbligatoria dalla legge?non c’e’ il rischio di richieste di risarcimento?

  3. " Con i furgoni si può bloccare la città " Se così sarà vengano manganellati come gli antagonisti in Piazza Rovetta. La legge e l’ordine valgono per tutti.

LEAVE A REPLY