Un gol di Sodinha illude il Brescia, alla fine è solo pareggio

0
Bsnews whatsapp

Dopo tre sconfitte consecutive in casa per il Brescia di Alessandro Calori arriva un pareggio, che però sa di sconfitta. Un altra grossa occasione sprecata, il Brescia è sempre più vicino alla retrocessione. Questo il succo dell’ennesima partita decisiva che si sarebbe dovuta vincere e che si chiude invece con tanta amarezza per giocatori e tifosi, che vedono allontanarsi a meno 9 punti la zona playout. 

Calori parte con un 4-3-1-2 affidando il compito di fare gol alla inedita coppia Corvia-Sestu, illuminata da Felipe Sodinha. A centrocampo il ritorno di Budel, con ai lati Benali e H’Maidat, dietro la coppia centrale Antonio Caracciolo-Di Cesare, con Zambelli e Scaglia terzini.

Molto poco da segnalare nel primo tempo, ad esclusione di tanti calci d’angolo, mai sfruttati, e un possibile (ci poteva tranquillamente stare) rigore a nostro favore per tocco di mano di Pagliarulo in area, per il resto azioni timide e parecchi cross delle Rondinelle, quasi sempre intercettati dai difensori. Nella ripresa il Brescia parte con un piglio più propositivo e, dopo la paura per un palo colpito da Aramu direttamente da calcio d’angolo, al 16° passa in vantaggio: Felipe Sodinha insacca di testa su cross di Zambelli. Subito dopo potrebbe arrivare il raddoppio, ma prima Corvia si fa parare, poi sfiora l’incrocio di testa. E arriva l’episodio che cambia la partita: Benali inspiegabilmente entra duro su Rizzato, e si becca il rosso diretto. Tempo 8 minuti e subiamo il gol del pareggio con un tiro basso sul primo palo. 

Calori prende paura e toglie Sodinha per Coly, e rischiamo il tracollo: è Zambelli al 36° a salvare sulla linea di porta, peraltro dopo un suo errore. Non succede quasi più nulla fino alla fine, e al triplice fischio i giocatori, chiamati sotto la curva dai tifosi arrabbiati, decidono di tornare negli spogliatoi.

Calori a fine gara è dispiaciuto, ma non vuole mollare: "Credo che oggi la squadra abbia disputato una buona gara, soprattutto per l’atteggiamento. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa siamo andati in vantaggio e subito dopo siamo rimasti in 10 per l’espulsione di Benali e questo episodio ci ha condizionato. Nonostante l’inferiorità numerica, però, abbiamo avuto la possibilità di andare in vantaggio in almeno un paio di occasioni dove è stato bravo Gomis. Dispiace non aver portato a casa i tre punti, ma dal punto di vista della prestazione e dell’atteggiamento non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Finchè c’è la possibilità e la speranza, dobbiamo provarci e dare il massimo, non ci sono alternative."
(red.) 

Qui gli highlights della partita dal sito di Sky: Brescia-Trapani 1-1

IL TABELLINO:
Brescia-Trapani 1-1
Marcatori: 16’s.t. Sodinha (B), 29’s.t. Barillà (T).
BRESCIA (3-5-1-1): Arcari, Zambelli (Cap.), Caracciolo Ant., Di Cesare, Sestu, Benali, Budel (Vice Cap.)(35’s.t. Bertoli), H’Maidat, Scaglia, Sodinha (30’s.t. Coly), Corvia.
A disposizione: Andrenacci; Lancini, Tonucci, Da Silva, Valotti, Bentivoglio, Boniotti.
Allenatore: Calori.

TRAPANI (4-3-1-2): Gomis, Perticone, Pagliarulo (Cap.), Terlizzi (Vice Cap.), Rizzato ( 27’s.t. Basso), Ciaramitaro, Zampa ( 20’s.t. Scozzarella ), Barillà, Aramu, Malele ( 5’s.t. Abate), Curiale.
A disposizione: Marcone, Daì, Martinelli, Falco, Feola, Lo Bue.
Allenatore: Cosmi.

Arbitro: Sig. Fabio MARESCA di Napoli.
Assistenti Sig. Marco CITRO di Battipaglia e Sig. Antonino SANTORO di Catania.
IV Ufficiale Sig. Daniele RASIA di Bassano del Grappa.
Ammoniti: 34’p.t. H’maidat (B), 36’p.t. Caracciolo Ant.(B), 10’s.t. Barillà (T), 23’s.t. Aramu (T).
Espulsi: 20’s.t. Benali (B).
Angoli: 7 – 4
Recupero: 2’p.t. – 4’s.t.
Note: 8.117 spettatori

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Brescia Modena rigore inesistente a favore Modena!!
    Modena Varese rigore inesistente a favore Modena!!
    Lascio a Voi ogni considerazione.
    Aug uro al Brescia e al Varese di salvarsi perchè non se lo meritano, anche se non ci vogliono e fanno di tutto per farci retrocedere.

  2. Ha ragione felix : retrocediamo per colpa di un rigore dato al Modena e per un complotto giudo-pluto-massonic o dell’imperialismo capitalista. Ottima analisi, valida anche per il futuro, quando andremo tra i dilettanti. Per colpa sempre degli altri, ovviamente.

RISPONDI