In un anno preleva 28mila euro al bancomat, ma non dal suo conto

6

In poco più di un anno ha prelevato quasi 28mila euro. Carta regolare, codice regolare, solo il conto corrente da quale prelevava il denaro non lo era. O per meglio dire, non era intestato a lui, ma ad una ditta di Cologne, ignara di ciò che stava accadendo.

Colui che ha escogitato questa truffa è un impiegato di banca residente nella bergamasca e responsabile della gestione della clientela. Senza lasciare tracce, ha emesso all’insaputa della ditta di Cologne, un nuovo bancomat che poi, dal febbraio 2014 al marzo 2015, ha utilizzato ogni mese per farte piccoli prelievi. Piccoli ma constanti. Finché i titolari dell’azienda non hanno iniziato ad avere qualche sospetto e hanno avvertito i carabinieri che hanno ricostruito le modalità della truffa e denunciato l’uomo per furto aggravato e uso indebito di carte elettroniche.

Comments

comments

6 COMMENTS

  1. La mia banca mi preleva ogni mese un sacco di soldi indebiti, vuoi per aver ritirato da altri sportelli bancomat, vuoi perchè mi manda una lettera che io non h orichiesto, vuoi perchè faccio un bonifico on line, vuoi perchè mi manda la comunicazione sul mutuo, vuoi che mi tolgano 11 la volta che ho sbagliato il’IBAN per un bonifico e per stornarmelo mi hanno STOCCATO 11 EURO. Quasi quasi vado dai carabinieri a dirgli che la banca preleva un sacco di soldi ogni mese e non dal suo conto corrente!

  2. sig. hangover,
    deduco dal suo commento che lei invece lavora gratis.
    Mi complimento per la sua eroica generosità.
    Imparia mo a distinguere per cortesia tra gli onesti e i non onesti, perchè ogni società NON ONLUS che si rispetti esercita i prezzi che vuole, sta al cliente decidere se acquistare o no: venga nella mia banca che il conto costa meno del suo.
    Diverso è essere un impiegato che lavora con onestà.
    Saluti.

LEAVE A REPLY