Lutto nel mondo della politica bresciana: è morto Giacomo Lini

0
Bsnews whatsapp

Avrebbe commentato la notizia con ironia. Tocca a tutti, avrebbe forse detto cercando di sdrammatizzare e di mettere in evidenza il senso effimero della vita. Ieri è toccato a lui. Giacomo Lini è morto in serata, all’età di 55 anni, a causa di un malore improvviso. Inutile il ricovero d’urgenza alla clinica Sant’Anna: i medici non hanno potuto salvarlo. E in molti ancora faticano a crederci.

A custodirne un ricordo sono davvero tanti. C’è Martina, la compagna, a cui aveva dedicato un pensiero toccante lo scorso 28 marzo su Facebook (“un pensiero profondo e una riconoscenza senza fine per la donna che mi sta’ accanto Martina senza di lei non sarei nessuno insieme valiamo 2 volte e mezza. Ti amo”). Lo stesso giorno aveva commentato così gli effetti della caduta che gli aveva provocato la rottura dei legamenti: "La malattia e il dolore mi hanno cambiato e fatto scoprire persone splendide". Ci sono i figli. Ci sono i compagni di partito e di avventure della Lega che stanno inondando i suoi profili sui social, gli amici e i rivali politici nella ex circoscrizione Sud, i volontari di Bresciasoccorso, i frequentatori del Gruppo Anziani di Fornaci (di cui era presidente). Ci sono i tanti “amici” di Facebook e gli amici – di diversi colori politici – del calcetto. Quelli che, qualche mese fa, vedevano quell’omone grande e panciuto calciare un po’ goffamente il pallone, ma mai perdere le staffe e il senso dello stare insieme in compagnia.

Giacomo Lini in molti lo ricorderanno così. Noi di BsNews lo ricorderemo anche per questo. E lo ricordiamo ancora per i tanti articoli che abbiamo scritto su di lui in questi anni, per le telefonate alle 7 di mattina o alle 10 di sera (anche la domenica) per dirci che aveva una notizia da segnalare. Per la passione che ci ha sempre messo. Ciao Giacomo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI