Autostrada Valtrompia, il presidente Mottinelli ribadisce l’impegno della Provincia

0

Il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, ha partecipato all’assemblea ordinaria dei soci di A4 Holding S.p.A., che si è svolta lo scorso 2 aprile a Verona e, nell’occasione, ha chiesto che fosse ribadito l’impegno per quanto riguarda il raccordo autostradale della Valtrompia, che dal casello di Ospitaletto raggiunge i Comuni di Concesio e Sarezzo.

«Si tratta di un’infrastruttura strategica per la viabilità di una zona tanto trafficata da creare disagi e pericoli per il traffico e per la popolazione residente. La Provincia di Brescia, quale Casa dei Comuni, continua dunque il suo ruolo di coordinamento affinché le esigenze dei territori e delle comunità siano non solo ascoltate, ma anche accolte e tradotte in azioni concrete da parte dell’Amministrazione Provinciale». A4 Holding S.p.A. ha garantito l’impegno assunto, sottolineando che si è in attesa della risposta del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe).

«Il provvedimento, a Palazzo Chigi, – ha sottolineato il presidente Mottinelli – è seguito dal Sottosegretario Luca Lotti, al quale, nell’ incontro avuto con lui a Roma il mese scorso, avevo fatto presente la necessità di sbloccare i fondi per la realizzazione dell’opera, riscontrando grande interesse e disponibilità da parte sua».

L’opera, in totale variante all’attuale ex strada statale e con caratteristiche di piattaforma autostradale a 2 corsie per senso di marcia, collegherà, sviluppandosi in buona parte in gallerie naturali e artificiali, la sp 19 (Concesio/Castenedolo, interconnessa con la A4 MI-VE, la A35 Brebemi e la A21 BS-PC) con Sarezzo, all’altezza dello svincolo per Lumezzane. Il finanziamento dell’intervento, che ammonta a circa 250 milioni di euro, è inserita nel Piano Finaziario della concessionaria Società Autostradale BS-PD, Serenissima.

«Si tratta di un lotto funzionale – ha dichiarato il presidente Mottinelli – con riflessi di assoluta priorità per la mobilità su gomma del comparto valtrumplino, fortemente penalizzato dall’inadeguatezza dell’attuale situazione infrastrutturale, che incide negativamente sul traffico e sulla sicurezza degli utenti della strada e dei residenti. Il Paese Italia, soprattutto con l’insediamento del nuovo ministro Graziano Delrio, ha il dovere di colmare i deficit infrastrutturali che negli anni abbiamo accumulato. Mi auguro che a breve avremo risposte definitive per la realizzazione dell’infrastruttura che Brescia attende da oltre 20 anni».

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il grande capo ordina e mottinelli obbedisce…. Dopo la Tav anche l’autostrada della Valle Trompia…. due opere che andavano bene venti anni fa e che adesso se rimangono così non funzioneranno e saranno due grossi buchi nell’acqua… ma tant’è l’importante sono gli accordi con F.I e NCD per far fare un po’ di soldini a costruttori e cavatori… In provincia l’aria non è cambiata…

  2. provincia avanti tutta con gli ex dc a bresa come a roma "tornano" i "mitici" Pranda Martinazz Pomicin ecc d’altra parte il Presidente Mattarell e’ una garanzia. La seconda repubblica un po’ vergognosamente si sta chiudendo aprendo una nuova fase per il ritorno alla prima EVVIVA

  3. Ormai a seppellire rifiuti tossici nelle buche del TAV li hanno sgamati, serve un’alternativa: cosa c’è di meglio di una bella autostradona inutile? Anche perché tra un po’ Brebemi farà crack definitivamente, pagherà Regione Lombardia ma resterà poco da rosicchiare; con il TAV più di tanto non si può andare avanti perché l’Europa non caccia soldi freschi; con la vaccata della metro il Comune di Brescia è alla canna del gas; EXPO ha rastrellato tutto quel che si poteva arraffare ad ogni livello… Idee nuove non ce n’è: diamoci sotto con l’autostrada della Valtrompia che è sempre meglio che niente! GNAM GNAM!!!!

  4. seppur abolite ? Leggiamo quotidianamente che la provincia e’ la casa dei comuni! Per fortuna e’ la casa dei comuni! A Ospitaletto il Comune non vuole il biogassificatore e la Provincia abolita cosa fa? Lo approva! A Lonato-Desenzano i Comuni non vogliono il biogassificatore e la Provincia cosa fa? Lo approva. Idem con la discarica Macogna l’autostrada valtrompia ecc

  5. è crescente nella percezione dei valligiani l’inutilità di questa cosiddetta autostrada. cambiare idea quando cambia il quadro di riferimento è un atto di buon senso

  6. Pazzesco…la Valtrompia non ha il depuratore e vogliono l’autostrada per cancellare qual po’ di verde ancora rimasto….a villa carcina, concesio, collebeato, brescia hanno il cromo VI nella falda ….ma va bene mettere miliardi in un’altra autostrada…questi partiti degli affari fanno SCHIFO….

LEAVE A REPLY