Don urta un pedone con l’auto. Lui si arrabbia e lo prende a pugni in faccia

0
Bsnews whatsapp

Stava guidando la sua auto quando ha urtato un pedone, ma a finire in ospedale è stato l’automobilista. Il protagonista è don Guido Romagnoli, parroco di San Biagio a Rivoltella che nei giorni scorsi, mentre era in auto con un amico, si è imbattuto in un brutto battibecco. Dopo aver urtato il pedone con il finestrino, il parroco ha proseguito la marcia non essendosi accorto di quanto era appena successo, ma ad informarlo ci ha pensato il passeggero che sedeva al suo fianco.

A quel punto il sacerdote ha fatto inversione di marcia ed è tornato indietro per accertarsi delle condizioni del pedone che, quando lo ha visto arrivare, si è scatenato contro di lui arrivando a colpirlo con un pugno in pieno volto. Chi ha assistito alla scena ha avvertito la polizia locale che a sua volta ha chiamato il 118 per i soccorsi. I due uomini sono stati trasportati al pronto soccorso dove sono stati medicati. La peggio l’ha avuto il prete che è uscito con un dito e lo zigomo rotti per il quale necessiterà di un intervento chirurgico.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ecco, non vorrei essere frainteso perché la violenza è sbagliata a prescindere, ma uno che non si accorge di aver urtato un pedone mentre va in auto forse non dovrebbe andare in auto, voi che dite?

  2. dicio che a meno che tu non sia un superuomo può succedere di non accorgersi, specie se stai andando piano e credo che un prete di oltre 70anni accompagnato non stesse facendo i 100 all’ora, cmq…poverino

  3. chiunque commette un atto violento volontario va condannato. ancor di più se rivolto contro chi non può difendersi (anziani o bambini). qui non c’entra la condizione sociale (ecclesiastico o laico), hai messo le mani addosso ad una persona anziana: nessuna scusa e nessuna attenuante.

  4. ma se tornato indietro per chiedere scusa e vedere cos’era successo suvvia !!! poi eventualmente lei scambia violenza con violenza cioe’ giustifica l’azione ?

  5. Credo che il pseudo investito se ne ricorderà in futuro, visto che alla fine del processo la sua spesa sarà vicina ai 50.000 euro per risarcimenti e spese varie…

  6. penso che Lei abbia frainteso. l’unico atto di violenza volontaria, in questo caso, lo ha commesso l’investito e non l’investitore, che è colui il quale ha aggredito un anziano. eppure non mi sembrano parole fraintendibili, le mie…

RISPONDI