La Madama Butterfly di Puccini in scena nel week end al Teatro Sereno

0
Bsnews whatsapp

Sabato 11 e domenica 12 aprile 2015 il Gruppo Culturale VideoAmici porterà sulle scene del Teatro Sereno la Madama Butterfly di Giacomo Puccini, tragedia giapponese in tre atti tratta dal libretto di G. Giacosa e L. Illica, per la regia di Pierangelo Soldati, con il coro polifonico “Città di Chiari” e il Maestro Gianfranco Iuzzolino.
La Madama Butterfly è certamente una delle opere liriche più emozionanti e coinvolgenti. Una storia a cui fa da sfondo la città di Nagasaki dove sbarca l’ufficiale della marina degli Stati Uniti Pinkerton, interpretato dal tenore Diego Cavazzin, che sposa la quindicenne geisha Cio-Cio-San, i cui panni saranno vestiti dal celebre soprano Manami Hama, che si ritroverà ripudiata e abbandonata dal marito ritornato in America.

È proprio il soprano Manami Hama, nota interprete pucciniana, ad esprimere tutta la convinzione e la forza di questa donna che pur struggendosi nella lunga attesa accanto al bimbo nato da quelle nozze, forte di un amore ardente e tenace continua a credere nel ritorno dell’amato. Amore, rifiuto e morte questo il tragico epilogo che vedrà Pinkerton tornare dopo tre anni per prendersi il bambino della cui esistenza è stato messo al corrente dal console Sharpless interpretato dal baritono Andrea Zese, per portarlo con sé in patria ed educarlo secondo gli usi occidentali. Solo di fronte a questa verità, come una meravigliosa farfalla, Cio-Cio-San dispiega il suo ultimo battito d’ali e pone fine alla sua vita in un profondo silenzio legata da un disperato abbraccio a suo figlio. Nei panni di Suzuki, servente di Cio-Cio-San, è la mezzosoprano Stella Kim Moongin.

Il cast sarà completato da valenti artisti fra cui il baritono Andrea Zese nei panni del console degli Stati Uniti, Sharpless e dal tenore Takanobu Sugimoto nel ruolo di Goro. Dario Salogni sarà il principe Yamadori, Caterina Pagani, Kate Pinkerton, Ermanno Iore, lo zio Bonzio e il commissario imperiale Angelo Maccarana.

La voce del popolo, a cui il grande Puccini ha affidato una delle pagine più note di tutto il repertorio lirico: la celebre aria de “Il coro a bocca chiusa”, sarà affidata per la prima volta al Coro di Chiari.

Gli interventi di danza saranno affidati al Corpo di Danza “ASD Olimpia” di Sen Zeno, l’allestimento, che adotta i costumi originali giapponesi si avvarrà di scene di Sara Martinelli. Assistente alla messa in scena Caterina Biffarino, direttore musicale di scena Edoardo Iuzzolino e regia di Pierangelo Soldati. Al pianoforte, il Maestro Edoardo Iuzzolino e al flauto Ilaria Simonelli.

Soddisfatto il direttore artistico del Teatro Sereno, Arrigo Apolli, sempre attento ad offrire al pubblico del Teatro Sereno contenuti di qualità: “Sarà una messa in scena di altissimo profilo artistico: fedele all’autore grazie alla regia curata da Pierangelo Soldati e per le prestigiose partecipazioni dei cantanti presenti in scena che, come Manami Hama saranno garanzia di idiomaticità drammaturgica e gestuale”.

Puccini mise in scena la Madama Butterfly per la prima volta il 17 febbraio 1904 al Teatro alla Scala. Tuttavia, nonostante la cura per la messa in scena e la magistrale interpretazione dei cantanti all’apice della carriera, il debutto scaligero dell’opera fu un fiasco, forse addebitato al clima di ostilità montato attorno al suo autore e poi fortunatamente sconfitto dal vero valore dell’opera quando soltanto tre mesi dopo, lo stesso allestimento andò in scena al Teatro Grande di Brescia.

Da quest’anno è disponibile la prevendita dei biglietti presso la Libreria Serra Tarantola di via F.lli Porcellaga. Biglietti interi 14 €, Tesserati Videoamici, SPI-CGIL, COOP 12 €, bambini 10 €. Per informazioni e prenotazioni 334/1835766334/1835766 o 349/6607585349/6607585; direzione@cinemasereno.it

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI