Nel week end pasquale pioggia di multe e un bottino da 26mila euro

0
Bsnews whatsapp

Il week end pasquale ha portato oltre 26mila euro nelle casse dei comuni intorno al lago di Garda. Colpa, o merito, delle tante multe staccate dai 250 militari del Comando provinciale di Brescia che hanno effettuato controlli a tappetto su tutto il territorio per prevenire e contrastare reati predatori e altre forme di illegalità.

Sono state 1.176 le persone controllate e 707 i mezzi fermati dai militari che hanno elevato 8mila euro di multe per violazioni amministrative e 18mila per violazioni al codice stradale, per un totale di 120 punti decurtati. 45 le persone denunciate in stato di libertà e due quelle arrestate, la prima è una donna, finita in manette per spaccio di sostanza stupefacente mentre il secondo è un minore, sorpreso a rubare all’interno di un supermercato di Salò.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. tanto se non li prelevano da una parte i soldi lo faranno da un’altra. Forse è ancora meglio che lo facciano mentre cercano di assicurare il più possibile la sicurezza dei cittadini. Magari eviterei quelle per divieto di sosta, quelle4 si che sono furti legalizzati

  2. Si tratta della Polizia Provinciale, cioè di dipendenti della provincia, cioè di quell’Ente che avrebbe dovuto scomparire, cioè di quell’Ente che non sa dove raccattare i denari per sopravvivere comunque. Ottimo.

  3. Incredibili i commenti sottostanti: se non ci sono controlli ci si lamenta, se ci sono ci si lamenta ugualmente. Le multe non vengono comminate a caso, vengono date a chi commette infrazioni. basta non superare dove non si deve, non guidare dopo aver bevuto, non superare i limiti di velocità, non posteggiare nei posti dedicati agli handicappati ecc… e vedrete che non ci saranno multe. Viva la polizia che sta sulle strade e vigila e controlla e punisce. I vantaggi sono per tutti quelli che rispettano le leggi e le norme. Il resto è stupido qualunquismo italiota.

  4. Completamente d’accordo con te. Se si rispettano le regole, tutte le regole non solo quelle che ci piacciono o ci fanno comodo non c’è pericolo di multe. Complimenti a tutte le forze dell’ordine, siate severi e giusti.

  5. Eh no, io voglio che le forze dell’ordine controllino gli extracomunitari, i kebabbari e i ristoranti cinesi; voglio che arrestino i drogati che fumano gli spinelli e quelli che fanno fare la cacca al cane davanti al mio cancello; voglio che arrestino i politici e i terroristi islamici. Altro che dare la multa a me che mi sono sudato il macchinone e che sono anche bravo a guidare veloce pure se ho bevuto un paio di pirli e due grappette dopo cena o se parcheggio in divieto ma senza dare fastidio a nessuno per portare la famigliola a prendere un gelatino sul lungolago. Io lavoro e già pago le tasse, accidenti!

  6. Molto bene. Grazie alle Forze dell’ Ordine per la loro presenza e auguri di alleggerire per bene il portafoglio dei furbi incivili che non rispettano le regole.

  7. Poi ti capita di passare davanti a pattuglie di vigili urbani nascosti come ladri con i loro multavelx mentre a trecento metri da loro escono i bambini dalle scuole e abbandonati ad attraversare la strada da soli. Visti con i miei occhi… É solo un vergognoso modo di fare cassa.

  8. Ma quale posto sarebbe più adatto, secondo Lei, per appostarsi e stangare i pitecantropi che in prossimità di una scuola superano i limiti? Finché fanno cassa con gli incapaci che non sanno rispettare la segnaletica nemmeno a 300 metri da una scuola con i bambini che attraversano va benissimo, altro che vergognoso!

  9. Ma a te chi l’ha detto che erano sulla stessa strada delle scuole????? La scuola era a trecento metri ma NON sulla stessa strada. Commenti solo perché hai la tastiera sotto mano.

  10. Ricevo una sanzione multavelox contestatami dalla Polizia Provinciale come possessore dell’autovettura, ma alla guida della quale non c’ero io perchè quel giorno ero a Roma (ho i testimoni). Figlio, moglie, un fratello a cui presto saltuariamente la vettura ? Essendo la notifica da me ritirata in un ufficio postale circa 70 giorni dopo (il tagliando delle Poste, che non indica il mittente, parla addirittura di sei mesi per il ritiro), ho pagato e segnalato comunque il mio nominativo per la decurtazione dei punti patente. Tutto qui ? No, ricevo una sanzione doppia nell’importo per avere sì pagato ma segnalato il conduttore 60 giorni dopo la notifica, che per chi la invia coincide con…il giorno di consegna all’Ufficio Postale. Quindi si paga e si sta zitti, cornuti e mazziati. Se questo non significa fare cassa, ditemi voi cos’altro vuol dire. E poi, la sanzione sarebbe un deterrente: per chi nel mio caso ?

RISPONDI