Scarcerato il presidente del Darfo, già al lavoro per la sua squadra

7
Bsnews whatsapp

Scarcerato in mattinata, nel primo pomeriggio era già al campo d’allenamento per stare vicino alla sua squadra. Gezim Sallaku, albanese 42enne, presidente del Darfo, non è più agli arresti. 

A una settimana esatta dagli arresti effettuati dalla Squadra Mobile di Brescia, coadiuvata da quella di Cremona (leggi la notizia), la posizione di Gezim Sallaku, indagato per riciclaggio e ricettazione (leggi la notizia), sembra essere meno grave rispetto a quanto emerso all’inizio. Questa l’ammissione dell’avvocato del presidente, Gianbattista Scalvi, le cui dichiarazioni rilasciate ieri pomeriggio sono riportate dal quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane: "I contorni della vicenda sono diversi rispetto a quanto è stato detto e scritto. Giovedì Sallaku è stato interrogato e ha potuto chiarire la propria posizione riguardo ai capi d’accusa. Ha fornito tutti gli elementi a propria giustificazione, escludendo il proprio coinvolgimento diretto nella vicenda. E proprio alla luce di questo interrogatorio il Gip ha ritenuto di procedere con la scarcerazione. Sarà un’inchiesta molto complessa. Ma la posizione di Sallaku è decisamente defilata se non addirittura estranea al complesso quadro di presunti illeciti ricostruito dagli inquirenti. Gli è stato contestato esclusivamente l’acquisto di due betoniere e di un rimorchio del valore di circa 5mila euro. A proposito delle betoniere ha potuto rendere un altro interrogatorio, in cui ha specificato di averle ricevute in offerta da una società che non stava andando bene, ma di non averle comprate. Ecco perché il suo ruolo in tutta la vicenda appare adesso come marginale. Oggi l’imputazione è molto circoscritta e riguarda la ricettazione di queste betoniere. Originariamente era previsto anche il riciclaggio, ma Sallaku ha già chiarito di non aver acquistato quei mezzi. I tempi del processo? Prevederli in Italia è cosa ardua. Se vengono mantenute le misure cautelari a carico degli altri la procedura sarà più veloce, altrimenti ci vorrà del tempo".
(red.)
 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

7 COMMENTI

  1. quindi è innocente? oppure no, ma lo lasciano libero fino al processo? In ogni caso accusare qualcuno prima di dimostrare che è colpevole non va fatto.

  2. Tanti soldi, bravi avvocati, le leggi le rigiri come vuoi a tuo uso e consumo. Altro che innocenti, quella era una casa automobilistica.

  3. Tanti soldi, bravi avvocati, le leggi le rigiri come vuoi a tuo uso e consumo. Altro che innocenti, quella era una casa automobilistica.

  4. personaggio noto sul sebino….10-15 anni fa faceva il pizzaiolo a ISEO e dicono dormisse in auto…che impero in così poco tempo.. !

RISPONDI