Rovato, tre aspiranti sindaci di marca Lega. Il partito: stiamo con Belotti

0
Bsnews whatsapp

Continuano, a Rovato, le polemiche interne al fronte di centrodestra in vista delle imminenti elezioni amministrative. Tre i candidati in campo, tutti di stampo “leghista”: il candidato ufficiale di Lega e Forza Italia, Tiziano Belotti, l’ex sindaco (espulso dal partito la scorsa settimana) Roberta Martinelli e l’ex-ex sindaco “sceriffo” Roberto Manenti, espulso dal Carroccio una quindicina di anni fa (entrambi sostenuti da due liste civiche). Un quadro decisamente torbido, che nelle ultime ore ha anche portato alla precisazione del sindaco leghista della vicina Coccaglio Franco Claretti.

“In relazione agli articoli apparsi sulla stampa e relativi alle elezioni amministrative di Rovato – si legge nella nota – il sindaco di Coccaglio Franco Claretti preme a sottolineare che contrariamente a quanto scritto, come tutta la Lega Nord, sostiene convintamente il candidato Sindaco del movimento Tiziano Belotti per le elezioni amministrative di Rovato e parteciperà attivamente alla campagna elettorale. La sezione di Rovato – conclude il comunicato – si batte compatta al fianco di Tiziano Belotti come dimostra l’elezione all’unanimità del Segretario di Sezione Stefano Venturi avvenuta nei giorni scorsi”. Ora, a conferma o smentita del comunicato, resta però da capire quanta parte dei voti leghisti e di Forza Italia andranno ai candidati non ufficiali.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. A casa! A casa la Martinelli che prima si fa incoronare leghista (intanto che la candidavano) e poi si rimangia il tutto.
    A casa la Lega ufficiale che sta tirando in giro i rovatesi dal 1993.

  2. ma…claretti non era in prima fila con mossini di cazzago alla presentazione della martinelli, con tanto di discorso davanti al pubblico?
    è un altro claretti?

  3. Claretti è qui e là, dipende. Oggi potrebbe essere di qui ma domani…. non si sà. A Brescia prima la sinistra lo criticava ora invece al suo posto lo mantiene stretto stretto…. Lo stesso accadere il dott. Colosio… scusate il refuso non è un laureato pur essendo dirigente… lo ricordate? Criticato prima ed ora dov’è??? A fare il dirigente al Comune di Brescia……. Tutto cambia perché nulla cambi!

  4. Come mai alla presentazione della signora Martinelli Claretti era presente in prima fila ed è intervenuto a portare il suo sostegno alla stessa?

RISPONDI