Polizia blocca rete pedopornografica online, un controllo anche a Gussago

0
Bsnews whatsapp

La Polizia ha bloccato una rete criminale internazionale che diffondeva materiale pedopornografico. I video e le immagini, con violenze e atti sessuali con bambini (e in alcuni casi anche animali) venivano poi passate di cellulare in cellulare. I provvedimenti giudiziari sono scattati in tutta Italia, uno anche a Gussago.

In tutto gli investigatori hanno individuato 233 soggetti e sono scattate 29 perquisizioni a casa di altrettanti italiani sospettati di far parte degli utenti che hanno acquistato materiale pedopornografico. Per quattro di loro è scattata la custodia cautelare in carcere: si tratta di due disoccupati di 58 e 51 anni, di un sacerdote di 49 anni e di un operaio di 51 anni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. saranno anche stati ndividuati i clienti, e questo di certo è positivo, ma sono quelli che mettono i video online o semplicemente li girano che dovrebero essere presi. Diversamente il sito cambierà ma gli utenti no

  2. Per il sacerdote di 49 anni ( ma solo per lui, ovviamente ) si stanno preparando tristi fiaccolate e lacrimosi rosari di solidarietà ?

RISPONDI