Amianto, otto comuni della Bassa uniti per un progetto di bonifica

0
Bsnews whatsapp

Otto comuni che vogliono creare un progetto congiunto per porre la parola fine alle aree ancora infestate dall’amianto. Si riuniranno e ne parleranno  a Castel Mella venerdì 12 giugno (con inizio alle 20.30) in un’assemblea pubblica destinata ad approfondire le numerose ed importanti tematiche legate allo smaltimento della pericolosa lega.

Un’iniziativa aperta a tutta la comunità, che vede l’Amministrazione Comunale castelmellese impegnata a portare avanti un progetto sorto in collaborazione con i Comuni di Torbole Casaglia, Flero, Roncadelle, Berlingo, Castegnato, Lograto e Rudiano.

“Bonifica Amianto” sarà il titolo dell’incontro che analizzerà le norme vigenti, i rischi, le metodologie e pure i costi legati allo smaltimento. “Abbiamo deciso di dedicare la giusta attenzione – è la spiegazione dell’assessore Alessandro Prudenzi – ad un tema come quello dell’amianto che non solo è di costante attualità, ma che, dopo le recenti evoluzioni normative, è diventato ancora più interessante e “urgente”. In effetti, anche se la situazione non pare ancora ben definita (e soprattutto non sono chiare le conseguenze in caso di mancato rispetto del termine previsto), le norme in vigore prevedono che tutto l’amianto debba essere smaltito entro il 16 gennaio del 2016. Un termine perentorio, che apre però lo spazio a diverse considerazione, compresi il modo per uno smaltimento sicuro ed efficace e i costi che una simile operazione è destinata a comportare. E’ per questo e nella convinzione di dare un valido servizio a sostegno della salute pubblica, che abbiamo deciso di aderire, insieme ad altri Comuni, a questo progetto che mira a far conoscere alle persone tutto quello che c’è da sapere sull’amianto, non ultima la possibilità di trovare una soluzione economica al problema”. Infatti la differenza di quanto può accadere a singoli privati che sono costretti a sottostare a prezzi  onerosi,  questa aggregazione permetterebbe di usufruire di vantaggi e sconti che possono giungere fino al 50% della spesa.            

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. finalmente!!! anche se troppo tardi. Oggi muore l’ennesima vittima per tumore provocato dall’amianto!!!Perch é dobbiamo sempre piangere tante vite prima di pensare che potevamo fare tutto con anticipo e con maggior salvaguardia della vita! Scusate lo sfogo, ma davvero è un dramma inconsolabile.

RISPONDI