Taglio dei cedri storici al Calini, la Soprintendenza blocca le motoseghe

0
Bsnews whatsapp

Si bloccano le motoseghe che da ieri erano al lavoro nel cortile dell’istituto Calini di Brescia per abbattere otto storici cedri. Ad imporre lo stop è stata la Soprintendenza che ha annunciato di non essere stata informata dalla Provincia del taglio.

In due giorni di lavoro sono stati abbattuti tre cedri, e per quelli non ci sarà più nulla da fare, ma per gli altri cinque il destino potrebbe essere diverso. In realtà la decisione di tagliare gli storici fusti deriva dalla preoccupazione per la loro stabilità dopo che il mese scorso un forte temporale aveva spezzato un grosso rame, il cui cedimento ha danneggiato una fontanella di cemento. Anche le radici sembrano aver provocato non pochi problemi alle fognature e in diverse occasioni i laboratori si sono allagati. Ora alla Soprintendenza il compito di valutare la situazione e decidere se gli alberi vanno o meno abbattuti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Dovevano pensarci prima facendo una appropriata cura e manutenzione. Il ramo si è spezzato non perché i cedri sono ammalati, come qualcuno vorrebbe far credere, ma solo per il fatto che non pulendo i rami l’effetto vela è stato molto più violento. Bastava pulire e sfoltire i rami e fare in modo che il vento potesse passare attraverso la struttura della pianta, facendola respirare anche meglio. La buona condizione di salute dei cedri è testimoniata dall’aspetto del taglio alla base(se servisse ne ho documentazione fotografica) di quelli ormai sacrificati dalla fretta di intervenire intanto che non ci sono gli studenti, la cui rivolta avrebbe certamente dato molta risonanza all’evento, e dalla scelta dell’intervento di minore spesa possibile.
    I cedri non sono poi così vecchi come è stato scritto; negli anni cinquanta fino agli inizi degli anni sessanta, al loro posto vi erano dei platani altrettanto maestosi. Quelli sì che si erano ammalati, ma appena abbattuti erano stati sostituiti con gli attuali cedri.

RISPONDI