A Brescia è ancora bollino rosso: consigli per affrontare l’emergenza caldo

0
Bsnews whatsapp

Brescia di nuovo in emergenza caldo: secondo il bollettino meteorologico del Ministero della Salute e quello del Servizio Meteorologico Regionale di Arpa Lombardia Brescia è tra le 23 città che, per i prossimi giorni, subiranno un forte disagio da afa e calore. A soffrirne di più saranno gli anziani, i bambini di età inferiore a un anno, ma anche i malati affetti da patologie croniche.

Per questo l’Asl di Brescia ha fatto circolare alcuni consigli utili, per gestire al meglio questa calura. Oltre all’evitare di uscire nelle ore più calde, cioè dalle ore 11.00 alle 18.00 – se si esce non dimenticare di proteggere il capo con un cappello e occhiali da sole – si raccomanda di  rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro, schermando le finestre esposte al sole utilizzando tapparelle, persiane, tende e chiudere le finestre durante il giorno e aprirle durante le ore più fresche della giornata

L’aria condizionata, dovrebbe stare sempre intorno ai 25°C – 27°C, e inoltre si consiglia di ridurre la temperatura corporea, facendo bagni e docce con acqua tiepida. Racomdato di bere con regolarità almeno 2 litri di acqua al giorno,  di mangiare preferibilmente cibi leggeri e con alto contenuto di acqua (frutta e verdura). Altro accorgimento riguarda i farmaci che devono stare lontano da fonti di calore e da irradiazione solare diretta.

Attenzione anche ai bambini, soprattutto quelli piccoli, che si adattano meno facilmente dell’adulto alle temperature elevate. Per questo, quando fa molto caldo, bisogna evitare di portarli in locali chiusi surriscaldati e scarsamente ventilati. Anche gli amici animali vanno salvaguardati: quindi evitare di portarli a spasso nelle ore più calde della giornata.

Si ricorda che è attivo il numero verde 800-99.59.88, gestito da AUSER e che ulteriori informazioni sono consultabili sulla homepage del sito dell’ASL di Brescia, www.aslbrescia.it, accedendo al banner “Piano Caldo 2015”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI