Caffaro, il ministro Galletti impone la bonifica: paghino le società proprietarie del sito

0

Al netto di ogni intervento pubblico, chi ha inquinato – o chi è subentrato alla proprietà dell’azienda – deve farsi carico dei costi per la bonifica. Non sono solo parole, ma il succo di un’ordinanza emessa dal Ministero dell’Ambiente a carico delle società che sono attualmente proprietarie dei siti di interesse nazionale di Brescia, Torviscosa e Colleferrro. Il giorno della trasferta bresciana del ministro dell”Ambiente Gian Luca Galletti, ospite alla festa del Pd in Valverde a Botticino, coincide con quello della notizia senza dubbio positiva per il futuro della Caffaro.

Il concetto espresso dall’ordinanza è quello che Sorin, Bios, GE Capitale, Monte di Paschi di Siena, Unipol e Mittel, cioè le società che sono subentrate al gruppo Snia-Caffaro, sono da ritenersi responsabili dei costi di bonifica, al pari della statunitense Cyberonics che si è poi fusa con Sorin, operazione contro la quale lo stesso Ministero si è recentemente schierato tramite un ricorso ufficiale, nel timore che la fusione renda meno chiare le reciproche responsabilità per la bonifica del sito. Galletti ha evidenziato il fatto che è la prima volta, dall’entrata in vigore nel 2006 del Codice Ambientale, che si avvia la procedura nei confronti di aziende che subentrano ad altre nella proprietà di un sito inquinato.

Per quanto riguarda la nomina del commissario straordinario, Roberto Moreni (leggi la notizia), Galletti ha assicurato che è solo questione di giorni. 
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. come da una dichiarazione del presidente aib una volta non esistevano le regole sull’ambiente per cui EVVIVA !!!! Oggi che esistono guardate bene com’e’ BRESCIA per discariche e per inquinamenti di ogni tipo !!! siamo la Chernobyl 2.0

  2. beato chi ci crede, se pensiamo che queste società non metteranno in campo nugoli di avvocati siamo degli illusi. E’ bravo il ministro a fare propaganda. Pittibimbo insegna…

  3. ma chi paga oggi come oggi da su Minister ??? E’ solo e sempre pantalone che paga sempre e senza potersi lamentare tanto! Piuttosto certi signori preferiscono fare , insieme ad un po’ di politici amici, degli interessantisssssimi convegni sull’ambiente sui certificati esposti nelle loro aziende sul rispetto normative sull’ambiente. Seeee

LEAVE A REPLY