Il cortometraggio girato a Brescia va in finale: L’acqua e la pazienza Cinque Continenti Film

0
Bsnews whatsapp

L’incantevole borgo di Montefredane (Avellino) ha ospitato sabato 25 luglio la tappa inaugurale della seconda edizione del Cinque Continenti Film Festival. Tra i titoli dei cortometraggi proiettati quello che ha ricevuto il maggior numero di voti è stato “L’acqua e la pazienza”, che quindi potrà partecipare alla fase finale assieme agli altri film che usciranno dalle prossime tappe di selezione, a partire da quella di Acri (Cosenza) del prossimo 2 agosto.

Ambientato a Brescia nell’ex monastero di San Giuseppe, sede del Museo Diocesano, “L’acqua e la pazienza” ha per protagonisti un ragazzo e una ragazza, da tempo lontani dalla loro città, che si ritrovano per caso dopo tredici anni dal loro ultimo incontro nel luogo in cui avevano trascorso momenti indimenticabili,  trovandosi a fare i conti con il loro passato e con un amore per troppo tempo dimenticato. Nel cast del film, oltre allo stesso regista Edoardo Leo, troviamo Camilla Filippi e Marco Bonini.

Il Cinque Continenti Film Festival è nato nel 2014 nell’ambito del Festival dei Cinque Continenti con lo scopo di utilizzare il linguaggio cinematografico nella forma del cortometraggio come mezzo per promuovere il dialogo interculturale e per offrire occasioni di contatto con le più diverse identità culturali, sociali e religiose del mondo. Castelli, chiostri, chiese, palazzi, piazze diventano lo scenario magico e suggestivo per ammirare il meglio delle nuove produzioni internazionali nell’ambito del cortometraggio, con un’ampia selezione di film provenienti da ogni parte del mondo. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI