Cogeme, Bergomi (Pd) contro il sindaco di Rovato: atteggiamento inaccettabile sulle nomine

0

“Abbiamo formulato un accorato appello affinché Cogeme torni a essere protagonista. Nell’interesse di nostri concittadini che sono ‘azionisti’ ma anche utenti dei servizi pensiamo che la tecnica dilatoria che l’amministrazione comunale rovatese sta mettendo in atto non aiuti. Anzi. In momenti in cui Lgh deve decidere il proprio futuro non esiste che il gruppo Cogeme non sia in grado di esprimere un Cda e una presidenza autorevoli. Noi lo auspichiamo e lo richiediamo con forza”. Così il capogruppo del Pd di Rovato Angelo Bergomi commenta le dichiarazioni del sindaco Tiziano Belotti sul futuro di Cogeme e sulle tempistiche per il rinnovo dei vertici della municipalizzata dopo il no dei comuni di centrosinistra al nome proposto da Rovato (Giulio Centemero, esponente del Carroccio milanese).

Nella stessa nota Bergomi sottolinea che nel consiglio di ieri “il sindaco ha smentito una decisione invece presa dall’assemblea degli azionisti in merito all’erogazione di un ulteriore milione di euro come dividendo ai comuni stessi” e attacca: “Mi chiedo con quali garanzie i cittadini rovatesi possano sentirsi sicuri di essere rappresentati al meglio nell’ambito societario se l’amministrazione rovatese in carica non si rende conto esattamente di quali siano le decisioni prese in quella sede al punto da sostenere l’esatto contrario in una sede pubblica com’è il consiglio comunale”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY