Sul Garda borse taroccate e tecnologia China Express: scattano denunce e sequestri

0
Bsnews whatsapp

Le operazioni di controllo per fermare il fenomeno della contraffazione hanno dato risultati significativi nella zona del Garda dove la Guardia di Finanza tra la fine di luglio e l’inizio di agosto ha sorpreso tre venditori abusivi stranieri intenti a vendere borse, cinture, scarpe e in genere oggetti d’abbigliamento contraffatti, riportanti i marchi di famose case di moda. Due dei tre sono anche risultati clandestini sul territorio e quindi per loro sono state avviate le procedure per l’espulsione.

Sempre in agosto gli uomini delle Fiamme Gialle hanno controllato un esercizio commerciale cinese. Lì hanno sequestrato oltre 1000 profumatori per ambiente che non riportavano indicazioni sull’etichetta in lingua italiana, ma anche 1000 accessori per pc, cavi usb e cavi per cellulare recanti la marcatura Ce non conforme, in quanto riconducibile al marchio “China Express”. Proprio per quest’ultima violazione il titolare del negozio in questione è stato denunciato per il reato di frode in commercio.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI