Profughi, il prefetto: la microaccoglienza non basta più a risolvere l’emergenza

18

Gli attuali criteri di micro-distribuzione dei profughi sul territorio bresciano hanno mostrato, con l’esperienza di Collio Vt e la protesta di una parte dei suoi residenti, i loro limiti. Limiti che il prefetto di Brescia, Valerio Valenti, è pronto a superare anche a costo di forzare la mano e distribuire i prossimi stranieri senza tenere conto delle disponibilità e dell’incidenza sul numero di abitanti.

L’emergenza profughi è reale e riguarda l’intero Paese. La brutta accoglienza di 19 profughi sistemati da giovedì sera in un albergo di Collio (chiuso dal 2012) non fa certo ben sperare, ma il prefetto al Giornale di Brescia ha ribadito: “Da lì non si muovono”. Lo ribadirà anche al sindaco di Collio, Mirella Zanini.

Sull’intenzione del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, di occupare le Prefetture di Brescia e Bergamo, il prefetto risponde: “Ci troverà qui. Siamo sempre presenti a lavorare”.

Comments

comments

18 COMMENTS

  1. Il prefetto ha ragione, non basta più la microaccoglienza ma non bastano nemmeno agli italiani i pochi soldi che hanno per tirare avanti, non ci basta piegarci sempre a novanta e prenderlo in quel posto, non ci bastano più le chiacchere. vogliamo i fatti e li vogliamo come voi volete la macro accoglienza…ecco

  2. Sempre presenti a lavorare nell’interesse dei profughi e di chi li manovra, non certo nell’interesse dei cittadini bresciani che hanno avuto anche troppo pazienza.

  3. Ci state minacciando ? Cosa volete fare? Volete metterli anche dentro alle nostre case? Per noi solo doveri per loro solo diritti. Loro possono manifestare, bloccare il traffico, buttare il cibo, rubare , rompere e buttare in strada i materassi , rompere le macchine della polizia picchiare i poliziotti. Tutto documentato da video . Se vuole signor prefetto glieli invio.

  4. Caro prefetto, dovresti aver rispetto per i bresciani che ti pagano lo stipendio, e tu che vuoi fare ? che si voglia o no ce li propini forzatamente ? Magari vuoi anche aver la pretesa di metterli nelle nostre case ? non si lamentino le autorità, se poi succede qualche cosa di strano eh…

  5. Ma fra due anni quando questi profughi non avranno più diritto all'aiuto dell'Europa chi aiuterà i comuni a far fronte a queste spese ? Quando chiederanno il ricongiungimento con i loro parenti di una certa età e noi dovremo pagare loro le pensioni ? Dove andremo a prendere i soldi ? Lavoro ? Non c'è nemmeno per gli italiani . Case ? Meno che meno . Che bel domani che ci aspetta !!! Senza contare il fatto che a loro è permesso fare tutto !Anzi … I clandestini vengono pure risarciti perché trattati male . Notizia di questo preciso istante !

  6. Forse vivi in un'altro pianeta. Non abbiamo lavoro e non abbiamo case !!! Il governo mette solo tasse su tasse . Come ci può essere una ripresa? Se non ci sarà una ripresa noi non potremo affrontare questi costi. Continuate a fare il confronto con i nostri quando andavano all'estero ma non era la stessa cosa. Loro vivevano nelle baracche , lavoravano anche quindici ore al giorno . Loro non erano mantenuti come facciamo noi negli hotel !!!

  7. Per ora gli immigrati producono e pagano tasse ben più di quello che consumano. C’é un motivo molto semplice: sono giovani e pochissimi sono i pensionati. Molti di loro fanno lavori che nessuno dei ns giovani comunque farebbe: mandami il n’ di cell. di un giovane italiano disponibile ad andare in stalla domattina alle 4. Oppure il n. di una donna che faccia la badante 24hx7 per 800 euro al mese. Non vuol dire che i ns giovani siano lazzaroni, anzi. Ma possono, per fortuna permettersi, di non fare certi lavori.

  8. La mia banca è generosissima, ieri, perché mi ha dato 5000 euro senza che io a tutt’oggi le abbia pagato un solo euro. Questo è il tuo ragionamento. Grottesco. Comunque secondo te va bene l’Italia che importa miseria e bisogni ed esporta cervelli. Spero che tu non scappi all’estero, geniale come sei.

  9. da uno che rappresenta lo stato,veramente,non mi aspettavo parole che potessero rieccheggiare tempi lontani,diciamo circa 90 anni fa.da uno che dovrebbe rappresentarmi o stato sukl territorio non possono venire minacce.o siam gia’ passati in un regime dittatoriale e nessuno ci ha avvertiti?

  10. Tre presidenti del consiglio, presidente e consiglieri delle provincie e prossimo senato non eletto dal popolo, tutore del sindaco di Roma che gia’ avverte che se il sindaco non ” righera’ ” diritto potrebbe farlo decadere: questa e’ la nuova democrazia rosso sbiadito. Anche Mussolini fu rosso sbiadito.

  11. qui ti sbagli: la maggior parte di loro sono esenti da qualsiasi pagamento, con particolare riferimento per la sanità, per i trasporti, per i servizi come asili e scuole (esenzioni per reddito, per famiglia numerosa ovviamente monoreddito, per un sacco di altre cose): questi costi sono a carico nostro, quindi tiriamo fuori soldi e non abbiamo nulla in cambio, a parte la loro eterna riconoscenza. per tornare all’antico adagio che loro fanno lavori che i nostri giovani non vogliono più fare, ti ricordo che è sempre questione di vil denaro: paga quel che è giusto pagare e vedrai che anche gli “italiani lazzaroni” accettano di fare i mandriani e i badanti (ancora una volta ti ricordo che noi, certi lavori, li facevamo ben prima che arrivassero i nostri nuovi amici…)

  12. …me ne frego , buonisti a 90 gradi o minchionisti che siano non importa, me ne frego , me ne frego perchè me lo insegna questa italia allo sbando e alla deriva con i suoi dotti politici del fare un k…zzo e con la bocca sempre piena di aria , me lo insegna l’assenza dello stato delle banane , loro incolumi noi inculomi come sempre…abbandonare l’ italia è il mio sogno quotidiano , spero si avveri presto per non sentir più parlare di questo paese tutto inciucio e longa mano nell’ arraffare quello che si può…pure l’aria ci rubate
    , lasciatemi almeno i sogni , massa di buffoni fankaz…sti con la colla sulle terga dorate . siete voi la vera rovina di questo paese !

LEAVE A REPLY