Tra insalata e pomodori coltivava marjiuana: arrestato 44enne di Flero

0

Era tra i principali sospettati per essere uno degli spacciatori più importanti della zona e ora i Carabinieri di Dello hanno raccolto le prove che lo hanno inchiodato. Si tratta di un 44enne residente a Flero, beccato nella sua abitazione con cinque piante di marijuana in giardino, nascoste tra gli altri arbusti, ed altre custodite dentro casa e in fase di essiccazione.

I militari hanno trovato anche alcune dosi di droga già confezionate e pronte per la vendita. Complessivamente sono stati sequestrati 4,5 chili di erba. Dopo la convalida dell’arresto il 44enne è tornato a casa avendo il giudice disposto per lui gli arresti domiciliari.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. quante risorse e tempo sprecato per niente. ci sarà qualcun’altro che sta già vendendo al posto suo…legalizzatela che fate prima e magari vi restano anche due soldi per le indagini serie…mica l’erba

  2. Quanti soldi buttati via per correre dietro a chi si fuma una cannetta o a chi coltiva in proprio, magari pure in maniera corretta e vende erba non trattata… Ma dategli un permesso e basta, tanto sono 50 anni che collezionano fallimenti, causano tragedie e aiutano i trafficanti (quelli veri) ad arricchirsi col proibizionismo!

  3. non concordo con chi vuole liberalizzare le droghe, per nulla. Ma se proprio deve esserci una direzione ho visto che in Germania, non so se in tutta o solo in alcuni Land, è possibile coltivare una sola pianta per uso personale. Ma ripeto, non concordo sulla liberalizzazione, uso di droghe di qualunque tipo è solo il rimedio sbagliato di alcuni cittadini alla loro vita insoddisfacente. Perché altrimenti il bisogno di sballarsi? Prendete in mano i problemi e risolveteli invece che mandare la testa in orbita.

  4. A parte il fatto che è fuori legge, ma a te, che ti frega se uno si fa uno spinello? Chi sarai mai per giudicare le vite degli altri 'insoddisfacenti'?

  5. il giudizio è parte della nostra libertà, ovvio senza ledere i diritti degli altri. Fortunatamente il signor Non Concordo ha detto la sua, che peraltro anche in sociologia è condivisa come idea. Tu rimani della tua, lui della sua, io ho una posizione diversa ma ognuno giudica quel che vede secondo il suo metro. importante è farlo senza limitare la libertà degli altri. Qui in italia la libertà la difendiamo con le leggi civili che ci siamo dati! Ripeto, ognuno vede e si fa una sua idea e quindi un suo giudizio. o credi sia lesivo di un tuo diritto? Sballati e fai come vuoi, se spacci droga ti arrestano (quasi mai…).

  6. Una cosa è essere o meno d'accordo sulla legalizzazione di alcune sostanze, altro è giudicare 'tutti insieme' quelli che si fanno uno spinello, che resta fuorilegge, come se fossero un gruppo omogeneo e mosso dalle stesse intenzioni. Il tuo commento è pieno di moralismo falso e melenso, come l'altro. Giudicate le vostre vite, che può bastare.

  7. certo che ho un giudizio sulla mia vita, spesso non ne sono contento. Ma invece che andare in orbita per la “bamba” mi do da fare. Ripeto fate quel che volete, le vite sono vostre. Le leggi invece sono da rispettare, non solo quelle che ci vanno bene. Così si giustificano anche gli evasori fiscali, che dicono che la legge è ingiusta per loro….. Tutti uguali, se c’è qualcosa che si vuole fare nessun rispetto per la legge, anzi è la legge che diventa ostacolo… Prosegui che sei sulla tua strada giusta

  8. Sono contrario sulle droghe pesanti ma per le droghe leggere è un obbligo umano legalizzare tutto. Portano più soldi allo stato e blocchiamo lo spaccio.
    giustissim o Il divieto di guidare sotto l effetto di droga ma ognuno a casa propria fa quello che vuole . Poi aprire coffee shop a Brescia sarebbe il top . Creare a Brescia una zona verde ( anziché una zona a luci rosse che poi sarei a favore anche di quello ma si va fuori tema ) fatta di negozi come in Olanda credo sia solo fantascienza . Ma chissà fra dieci o vent’anni tutto è possibile anche perché il dio denaro comanda sempre.

LEAVE A REPLY