Continua Facework, il Festival del lavoro di Cisl: lunedì 28 seconda giornata

0

Lunedì 28 settembre seconda giornata alla Cisl di Brescia di Facework, Festival del Lavoro. L’avvio di sabato è stato molto positivo. Tanti gli studenti – provenienti da dieci scuole superiori della città e della provincia – che hanno partecipato agli incontri e ai laboratori in programma.

Sorpresi per l’attenzione e la partecipazione i relatori della prima giornata della manifestazione: Giorgio Bigatti (Università Bocconi) e Silvia Cavalli (Università Cattolica) che alle 9 e alle 11, con due gruppi diversi di studenti, hanno dialogato di letteratura e lavoro; Elena Testa (Archivio nazionale del cinema d’impresa) che per quasi due ore ha guidato una platea curiosa e coinvolta alla scoperta del cinema d’impresa; Pier Cesare Rivoltella (Università Cattolica) che si è confrontato con gli studenti su come vincere la dipendenza da telefonini e social media ribaltando l’idea che sono caratteri distintivi dei cosiddetti nativi digitali.

Tutto esaurito per i sei laboratori, replicati due volte nella mattinata di sabato, in cui i giovani si sono confrontati con esperti su come si cerca lavoro, su come si affronta un colloquio di lavoro anche controllando i linguaggi del corpo, su come ci si può inserire nelle opportunità occupazionali all’estero, sui servizi degli enti pubblici per la ricerca attiva del lavoro, sulla costruzione di un progetto lavorativo innovativo, sul valore del dialogo di gruppo per raggiungere obiettivi.

Lunedì mattina si replicano tutti i laboratori (le prenotazioni sono arrivate da 8 istituti scolastici e porteranno nella sede provinciale della Cisl oltre 120 studenti) mentre l‘incontro clou della mattinata (90 le iscrizioni registrate) sarà nell’Auditorium Cisl con Sandro Sangiorgi, critico enogastronomico, saggista, insegnate di materie legate alla conoscenza del vino. Titolo dell’appuntamento: “Agricoltura, enologia, turismo: un altro lavoro è possibile?”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY