Profughi, Beccalossi (FdI): clandestini nei resort, pensionati in povertà

18
Bsnews whatsapp

"Pensionati che non arrivano a metà mese e rovistano tra gli scarti nei mercati e clandestini ospitati in un resort di lusso. E’ il ritratto dell’Italia sotto la guida del di Renzi e Alfano che dando uno schiaffo a tutti i cittadini perbene ‘smistano’ gli immigrati in alberghi a quattro stelle. Questo è il messaggio che diamo al mondo: venite pure, perchè l’Italia è il paese della cuccagna, dove vi aspettano alberghi con piscina, aria condizionata e televisione in camera". Tuona così l’assessore regionale al Territorio e Dirigente di Fratelli d’Italia Viviana Beccalossi, commentando la notizia relativa alla decisione della Prefettura di Brescia di destinare sei profughi in un agriturismo a quattro stelle nei pressi di Desenzano Del Garda. "E’ sempre più evidente -prosegue Viviana Beccalossi – che quello dell’immigrazione, oltre a un problema internazionale, si stia dimostrando sempre di più un grande business. Bene ha fatto Regione Lombardia, approvando nei giorni scorsi la riforma del turismo, a escludere da contributi regionali gli albergatori che fatturano attività non legate al loro mestiere, come, appunto, ospitare i clandestini. E bene fa il presidente Maroni a puntare su l’istituzione di un reddito minimo per i lombardi in difficoltà". "Brescia e provincia -conclude Viviana Beccalossi – continuano a essere penalizzate oltremisura da questa situazione. Dopo i dati record sui clandestini, il nuovo centro da aprire a Montichiari, ora anche una nuova finestra da parte dei tribunali della Repubblica che chiedono alla Prefettura di tornare sui propri passi in merito alle procedure che hanno ‘escluso’ alcuni cittadini stranieri in materia di regolarizzazione. L’ennesima sanatoria. Io non ci sto e dico: prima gli italiani!"

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

18 COMMENTI

  1. A che serve dire che i poveri da noi ci sono già e sono tanti, non rientrano nelle priorità dei buonisti e chiesaiuoli da sempre. Perciò esistono solo loro: profughi (pochi) e clandestini (tanti).

  2. Chi è povero d’animo non si accorge nemmeno dei problemi che ha in famiglia, e spesso, proprio per questo pensa di aiutare il mondo credendo di fare “cosa utile”.

  3. Chi é povero d’animo non aiuta proprio nessuno, proprio perché povero. Poverissimo. Ci sono invece poveri economicamente che sono ricchi dentro perché capaci di capire i bisogni altrui.

  4. Ok, hai scoperto l’acqua calda… Constatato questo, che si fa? Quello che si può dando le priorità in base alla propria sensibilità, o niente?

  5. Vero. Peccato che è in compagnia di uno stuolo di politici, anche solidali con i poveri o nati per tutelare i più deboli, di tutti i colori dediti alla stessa professione: chiacchierare.

  6. Cara Viviana vuole elencare i cambiamenti avvenuti grazie a lei in questi venticinque anni di carriera politica e quanto prende attualmente al mese di stipendio? Grazie

  7. Peccato che i profughi non vivano nel resort ma in due stanze triple dei dipendenti. Come è brava sta donna a strumentalizzare le cose!!!! Del resto è 25 anni che scalda serio d non fa nulla solo BLA BLA BLA!!!!

  8. L’ultima retribuzione (sito ufficiale della Regione Lombardia) annua della Sig.ra Beccalossi che è, lo ricordiamo, Assessore nominato da Maroni e quindi non facente parte dei Consiglieri eletti, è la seguente:75.924 euro (importo al lordo della tassazione) di indennità di carica, più 25.920 euro di indennità di funzione (al lordo della tassazione), più 50.053 euro netti di indennità forfettaria per l’esercizio del mandato. In totale fanno 151.000 euro l’anno. Mica male, eh…

  9. “Bene ha fatto Regione Lombardia, approvando nei giorni scorsi la riforma del turismo, a escludere da contributi regionali gli albergatori che fatturano attività non legate al loro mestiere”.
    L’indust ria turistico-ricettiva di mestiere alloggia persone.

  10. Renzi, Primo Ministro nominato da Napolitano come capo di un Governo e di una coalizione “fritto misto” non usciti tali dalle urne elettorali ed in più un non parlamentare eletto dal popolo, percepisce 119.000 euro lordi l’anno. La signora Beccalossi, nominata assessore lombardo da Maroni e non eletta dal popolo come consigliere regionale, di euro annui ne percepisce 151.000. Adesso misuriamo almeno le responsabilità dei due citati e poi ognuno tragga le sue serene riflessioni…

RISPONDI