The Floating Piers: per l’opera di Christo servono parcheggi, mezzi pubblici e controlli

0

Al di là del valore in termini turistici e d’immagine che l’opera d’arte contemporanea “The floating Piers” di Christo porterà sul Sebino, i comuni interessati dall’installazione ora sono alle prese con lo studio dei parcheggi e in genere dei mezzi pubblici che serviranno per trasportare i visitatori verso Sulzano.

Al Giornale di Brescia il sindaco di Sulzano Paola Pezzotti ha spiegato come stanno procedendo i lavori: “Il piano parcheggi è in dirittura d’arrivo e verrà sviluppato un software che, scaricabile tramite una app, darà al visitatore (che vuole raggiungere l’installazione in automobile) la situazione dei parcheggi liberi in tempo reale. Per chi, invece, si muoverà con i mezzi pubblici, la soluzione maggiormente consigliata, vista la ristrettezza della litoranea sebina, è la Navigazione lago d’Iseo, che potenzierà le corse dando la possibilità a ottomila persone di raggiungere Sulzano da ogni paese del lago d’Iseo. Ottomila potranno trovare posto sui treni di Trenord, che per l’occasione raddoppierà il servizio. In Franciacorta e in Valcamonica sono stati reperiti diecimila posti auto dai quali ci si potrà muovere alla volta di Sulzano, mentre tra Marone ed Iseo funzionerà un bus navetta che farà la spola sulla sponda tutto il giorno e tutta la notte”.

Un altro problema da non sottovalutare riguarda la sicurezza della passerella che unirà la sponda di Sulzano a Monte Isola e ancora all’isoletta di San Paolo e che resterà aperta al pubblico 24 ore su 24. Non prevedendo alcuna barriera sul lago ci vorrà un servizio di sicurezza giorno e notte per controllare il traffico di turisti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. davvero non vedo l’ora di vederla e sono proprio felice che christo, non so perché, abbia deciso di realizzare la sua opera proprio nella mia provincia, a 15 chilometri da dove abito. bella storia

  2. Provare il piacere e la compiacenza di sentirsi protagonisti di un grande evento di passeggiare sul lago d’Iseo tra terra e acqua di primissima mattina, quando i raggi del sole sfiorano le acque e illuminano i drappi arancioni flettendo con le onde il cambio del suo colore proiettando la mia memoria nell’impressionismo. Si era completamente cullati e accompagnati << Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai accompagnato e cullato in Christo The Floating Piers traduzione letterale: Pontili galleggianti, ché l’eccezionale diritta via per tutte le umane culture immersi e partecipi nell’arte, nell’interpretazione poetica». Una grande installazione artistica che è stata in grado di smuovere le acque. Un’opera artistica tanto bella e insensata che alla fine mi è piaciuta, e tanto.

  3. Rileggiamo insieme: “Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai accompagnato e cullato in Christo The Floating Piers traduzione letterale: Pontili galleggianti, ché l’eccezionale diritta via per tutte le umane culture immersi e partecipi nell’arte, nell’interpretazione poetica». Attenti, il caldo fa dei brutti scherzi…

LEAVE A REPLY