Sostenibilità ambientale ed economica, Palazzolo diventa un comune virtuoso

0
Bsnews whatsapp

Il Comune di Palazzolo sull’Oglio dal primo gennaio 2016 entrerà a far parte dell’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi. L’adesione è stata formalizzata in Consiglio Comunale nel corso della seduta del 29 ottobre scorso, con l’approvazione della delibera che d’ora in avanti impegnerà l’Amministrazione a condividere lo statuto, il manifesto ed il regolamento dell’Associazione, oltre che a versare una quota associativa, calcolata in base al numero di abitanti, che ammonta a 1.300 euro annui.

 

A presentare la richiesta di adesione all’Associazione era stato il 15 luglio 2015 il sindaco, Gabriele Zanni, inviando al Comitato Direttivo il resoconto dettagliato delle progettualità attivate dall’Amministrazione rispetto alle principali linee guida individuate dall’Associazione (gestione del territorio, impronta ecologica della macchina comunale, rifiuti, mobilità sostenibile e nuovi stili di vita). Documentazione attentamente valutata dal Direttivo e ritenuta perfettamente in sintonia con i contenuti ed i valori contenuti nello statuto e nel manifesto della onlus, che ha quindi accolto la richiesta lo scorso 24 settembre.

Sul fronte della gestione del territorio, in particolare, l’Amministrazione Comunale ha inserito nel PGT l’ipotesi di riqualificazione di cinque aree industriali ubicate in contesti residenziali, promuovendone la conversione in zone più consone al contesto in cui ricadono e studiando soluzioni viabilistiche per connetterle al tessuto urbano consolidato (via IV Novembre a Mura, via Zanardelli nel quartiere Riva, via Attiraglio a Sacro Cuore, via San Pancrazio a San Giuseppe e la riqualificazione dell’ex cotonificio Ferrari). Quanto all’impronta ecologica della macchina comunale, sono stati avviati nuovi percorsi di sostenibilità energetica e ambientale, anche con l’approvazione dell’allegato energetico al Regolamento Edilizio, sono stati realizzati impianti fotovoltaici, previsti interventi di efficientamento energetico di alcune scuole cittadine ed è d’imminente approvazione il bando per l’illuminazione pubblica. E’ stata distribuita in tutte le mense scolastiche acqua potabile proveniente dall’acquedotto comunale, reinvestendo il risparmio prodotto nell’introduzione di alimenti stagionali di provenienza biologica, a filiera corta o a chilometro zero. Nell’ambito della gestione dei rifiuti, il Comune di Palazzolo ha recentemente adottato il sistema di raccolta porta a porta integrale, che ha migliorato la qualità e la quantità delle frazioni differenziate, consentendo un maggiore riciclo ed un significativo risparmio economico e permettendo al Comune di dare lavoro ad ulteriori 8 addetti alla raccolta e allo spazzamento manuale. Sul fronte della promozione di nuovi stili di vita è stato avviato il progetto “Communitas – Immaginare il presente”, come progetto di inclusione sociale con laboratori formativi all’interno delle biblioteche cittadine, la cittadinanza è stata stimolata verso scelte quotidiane di cooperazione e solidarietà, riuso dei materiali, riduzione degli sprechi e autoproduzione. Ne sono esempi il “Mercatino delle Donne di Marzo” per il libero scambio di indumenti, la “Banca del tempo”, il progetto di gestione degli “Orti Urbani”, l’iniziativa “Passa la Pasta” per il recupero dei pasti non consumati nelle mense comunali da destinare alle famiglie bisognose, il progetto “Welfare di conciliazione in tempo di crisi” per sostenere le donne lavoratrici, il bando regionale per far fronte alla morosità incolpevole nelle locazioni abitative, il servizio di distribuzione di pacchi alimentari a nuclei familiari disagiati e il progetto “Fuori Classe” per il supporto delle famiglie nella gestione dei figli e in particolare nell’esecuzione dei compiti scolastici.

“Progetti che erano stati in gran parte annunciati già nel programma elettorale – sottolinea il sindaco di Palazzolo sull’Oglio, Gabriele Zanni – e per cui abbiamo rinnovato nel tempo il nostro impegno amministrativo, convinti della bontà di questo orientamento nell’ottica della salvaguardia del nostro ambiente e del benessere della nostra Comunità. L’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi è stata ed è tuttora un modello, una fonte d’ispirazione, di idee e buone pratiche amministrative realizzabili concretamente ed in gran parte già sperimentate. E la richiesta di aderire a questo sodalizio rappresenta non solo il desiderio di continuare a metterci in gioco, ma anche di verificare e misurare il percorso fin qui compiuto, oltre che uno sprone a proseguire nel solco di esperienze di gestione territoriale sostenibile, armoniosa e partecipata”.

Attualmente sono 79 i Comuni che fanno parte dell’Associazione, nata nel maggio 2005. Tra questi in provincia di Brescia anche Acquafredda, Berlingo, Chiari, Desenzano, Malegno, Paderno Franciacorta, Padenghe, Rudiano e Tignale.

“Accogliamo con gioia la richiesta del comune di Palazzolo sull’Oglio di entrare nell’Associazione Comuni Virtuosi – dichiara Paolo Erba, sindaco di Malegno e membro del Comitato Direttivo dell’Associazione –. La presenza di ben 10 Comuni bresciani nella rete è un segno importante di un territorio che sceglie di investire sullo sviluppo sostenibile, sulla tutela del proprio paesaggio, sull’economia verde. L’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi nasce nel maggio del 2005, nella sala consiliare di Vezzano Ligure, su iniziativa di quattro comuni: Monsano (AN), Colorno (PR), Vezzano Ligure (SP) e Melpignano (LE). L’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi è una rete di Enti locali, che opera a favore di una armoniosa e sostenibile gestione dei propri Territori, diffondendo verso i cittadini nuove consapevolezze e stili di vita all’insegna della sostenibilità, sperimentando buone pratiche attraverso l’attuazione di progetti concreti, ed economicamente vantaggiosi, legati alla gestione del territorio, all’efficienza e al risparmio energetico, a nuovi stili di vita e alla partecipazione attiva dei cittadini”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI