Balotelli contro Equitalia: non vuole pagare tre multe per eccesso di velocità

0

E’ lotta aperta tra Mario Balotelli ed Equitalia. L’attaccante rossonero non ha intenzione di pagare le tre multe per eccesso di velocità che ha preso tra il settembre del 2011 e l’aprile del 2013 in provincia di Como. In due occasioni il campione superava i limiti tra i 10 e i 40 km/h mentre in un caso la sua velocità eccedeva di oltre 40 km/h.

Secondo SuperMario però le multe – che ammontano a 672 euro – avrebbero un difetto di notifica: gli atti giudiziari sarebbero stati ritirati dal domestico e non da lui o da un membro della sua famiglia come impone la legge. Da qui la richiesta di annullare le multe.

Mario non è nuovo agli eccessi di velocità. Proprio nel mese di settembre, mentre tornava nella sua casa di Mompiano, il calciatore è stato beccato a superare i limiti di velocità e multato.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Da vero bresciano fai il crostone per 700€ di multe?! Non ne prendi abbastanza, hai ragione..
    Nom dai né fai il bravo Mario! Paga e fa sito che ta ghet "sbagliát"!

  2. Una delle quattro supercar in possesso di questo giovanotto costa 1.400.000 euro (Bugatti Veyron): indubbiamente, oltre agli eccessi di velocità, ce ne sono anche di altri…

  3. Dirò una cosa impopolare, ma se hanno davvero sbagliato le modalità di notifica, allora ha ragione lui. Gli agenti dovrebbero essere i primi a conoscere la legge e stare attenti a questi cavilli. A volte capita di prendere multe assurde o perdere una causa legale a causa di zelanti agenti o giudici che applicano la legge alla lettera, quindi è giusto che, nel caso in cui un cavillo dia ragione al cittadino (anche se ha comunque commesso l’infrazione), il cittadino si faccia valere. E il fatto di potersi permettere di pagarle non centra niente con questo discorso.

LEAVE A REPLY