Trasferimento Pulex a Padova, Cominelli (Pd): evitare un duro colpo all’occupazione femminile

0
Bsnews whatsapp

“Il trasferimento delle lavoratrici e dei lavoratori della sede delle Pulex di Brescia allo stabilimento di Padova rappresenterebbe un duro colpo alla situazione occupazionale, soprattutto femminile (20 dei 36 dipendenti sono donne) del nostro territorio. Per questo insieme ai colleghi bresciani Galperti e Lacquaniti e ai colleghi padovani e veneziani Narduolo, Camani e Mognato, oggi ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dello Sviluppo Economico per istituire un tavolo ministeriale per una realtà aziendale che risulta ad oggi priva di un vero e proprio piano industriale, nonostante conti circa 700 dipendenti distribuiti nelle sue quattro sedi presenti nei territori di Reggio Emilia, Venezia, Cremona e Padova”, è quanto afferma Miriam Cominelli, esponente del Pd prima firmataria dell’interrogazione al Ministro Guidi.

Nell’interrogazione si fa presente che l’azienda Pulex s.r.l., attiva dal 1963 e specializzata nella fabbricazione di attrezzature per la pulizia industriale dal luglio 2015 è stata coinvolta, assieme a Ready Sistem e Euromop, nella fusione per incorporazione in Ipc Tools. In particolare lo stabilimento di Brescia risulta essere tra i migliori del gruppo in termini di efficienza produttiva (quasi il 100%), l’andamento economico è in assoluto equilibrio, i dati di bilancio sono rassicuranti e il fatturato annuo si aggira attorno ai sette milioni di euro. Tuttavia nel mese di ottobre 2015 l’azienda ha comunicato l’intenzione di trasferire lo stabilimento bresciano ed i 36 dipendenti in provincia di Padova dove sono presenti altri due stabilimenti. Per continuare a lavorare, dunque, i dipendenti dovranno trasferirsi a Padova, oppure fare i pendolari a 160 chilometri di distanza, sebbene nell’ambito della maxi-fusione aziendale ai lavoratori e ai sindacati era stato assicurato che nulla sarebbe cambiato, né per quanto riguarda il tasso occupazionale né per quanto riguarda i contratti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI