Pallanuoto, An centra il dodicesimo successo e supera la Canottieri per 15 a 7

0

Un’An Brescia determinata e concreta coglie nel segno centrando il dodicesimo successo in altrettanti incontri di campionato: a S. Maria Capua Vetere, i ragazzi di Sandro Bovo superano la Canottieri Napoli per 15 a 7 (3-2, 3-3, 4-1, 5-1, i parziali). Per quattro tempi, l’An impone una grande intensità di gioco e i padroni di casa riescono a stare in partita solo fino al cambio di panchine; sempre obbligati a rincorrere (prima dallo 0 a 3, poi dal 2 a 5, e infine dal 3 a 6), i giallorossi di Paolo Zizza ce la mettono tutta per tenere il passo del sette bresciano, che, per altro, incappa anche in alcune sviste, ma sulla distanza cedono di schianto, impossibilitati a reggere la costante dinamicità e la carica agonistica di Presciutti e compagni (più che eloquente il parziale di 9 a 2, nella seconda metà gara). Perfetta la performance dei biancazzurri in superiorità (4 su 4), dato che dà la misura di una prova in cui grinta ed efficacia hanno concretizzato una grande voglia di vincere. Dunque, con due importanti vittorie, va in archivio lo spauracchio della doppia trasferta napoletana e, ora, tutta la concentrazione si sposta sul ritorno di Euro Cup con il Kinef Kirishi (appuntamento mercoledì 16, alla piscina di Mompiano).

«Siamo partiti subito bene – afferma il tecnico dell’An, Bovo – e poi abbiamo sempre tenuto le redini del gioco: grazie ad alcune espulsioni sugli esterni, la Canottieri per un po’ è riuscita a stare vicina nel punteggio, ma la nostra aggressività è sempre stata maggiore. Abbiamo imposto un bel ritmo, non come era accaduto sabato con l’Acquachiara: siamo sempre riusciti ad occupare bene gli spazi, a schierarci profondi in attacco, il tutto con notevole intensità. Questo ha fatto la differenza; l’unica nota stonata sono i due gol presi a causa di contropiedi gestiti non come andava fatto. Erano gol evitabili».  

Comments

comments

LEAVE A REPLY