Perseguitata e aggredita per mesi: divieto di avvicinarsi per l’ex convivente

0
Bsnews whatsapp

Atti Persecutori, rapina, lesioni personali: sono solo alcuni dei capi d’accusa per l’arresto di un 29enne di origine sud americana, residente a Desenzano. Le indagini hanno avuto inizio a gennaio: a dare il via la denuncia di una giovane donna che riferiva di essere stata aggredita dal convivente, che, via da casa  per alcuni giorni a causa dell’ennesimo violento litigio, si era introdotto arbitrariamente nell’abitazione forzando una portafinestra.

 

All’arrivo della volante l’uomo si è dato alla fuga, mentre la donna è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Desenzano dove le veniva riscontrata una lesione personale, guaribile in 10 giorni. La donna riferiva agli investigatori del Commissariato che quello non era il primo episodio di violenza da lei subito ma di non aver mai richiesto l’intervento della polizia o di essersi recata al pronto soccorso, per timore di ritorsione.

Il giorno dopo l’uomo è stato rintracciato e indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Brescia per i reati sopracitati.  L’uomo aveva precedenti di polizia per fatti analoghi commessi in altre località ed a carico un provvedimento di "ammonimento" emesso dal Questore di Brescia a luglio del 2014 per una serie di atti persecutori nei confronti di altra giovane donna.

Immediatamente veniva applicato dal Questore di Brescia un ulteriore  provvedimento di “ammonimento”, ma l’uomo, incurante dell’invito, ha continuato a essere minaccioso e vessatorio nei confronti della donna arrivando a pedinarla (appostandosi di fronte al suo appartamento e al luogo di lavoro), a molestarla con messaggi e telefonate e aggredendola, una volta per strada e l’altra all’interno di un locale.

Dopo questi episodi l’uomo è stato sottoposto al provvedimento del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, il divieto di comunicare con quest’ultima e di avvicinarsi a meno di 100 metri dalla stessa.

   

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI