Allarme smog: dal 16 al 22 riduzione del riscaldamento e blocco delle auto inquinanti

20

Da mercoledì 16 a martedì 22 dicembre, le auto Euro 3 diesel, non dotate del filtro antiparticolato, dalle 8 alle 18, non potranno circolare in città e nei Comuni di Bedizzole, Borgosatollo, Botticino, Bovezzo, Castelmella, Calcinato, Castenedolo, Cellatica, Collebeato, Concesio, Flero, Gardone Valtrompia, Gussago, Nave, Nuvolento, Nuvolera, Ospitaletto, Paitone, Rezzato, Lumezzane, Villa Carcina, Sarezzo e San Zeno. 

A questi se ne potrebbero aggiungere anche altri che fanno parte dell’area critica. Il divieto non coinvolgerà i mezzi commerciali e le auto a benzina Euro 0, 1 e diesel 2. Esclusi dal divieto anche medici, forze dell’ordine, persone che devono raggiungere i presidi ospedalieri, lavoratori nel campo dei servizi pubblici e chi viaggia con almeno tre passeggeri a bordo.

Altra misura applicata per ridurre le emissioni nocive è stata la riduzione del riscaldamento centralizzato nelle case, che passa da 20 a 19 gradi.

Comments

comments

20 COMMENTS

  1. Così tutti avranno la coscienza pulita e potranno dire che hanno fatto tutto quello che potevano, Tenendo conto, ovviamente, che siamo sotto le feste e non si possono mica prendere misure impopolari che mettano i bastoni fra le ruote a commercianti e malati di shopping !!!!!!

  2. Proprio questa mattina ho visto una persona che conosco bene utilizzare il suo mega SUV con alimnetazione diesel per andare a fare le spese in Piazzale Arnaldo, quindi con andata e ritorno partendo da casa cioè…all’inizio della Pamoramica. Mentalità, abitudini e pure una componente di ostentazione di status sociale fanno da cornice, a Brescia come altrove, all’inquinamento pià inutile ed evitabile che si possa concepire. Qui c’è poco da fare, purtroppo.

  3. Da domani le temperature sono previste in aumento, ergo, hanno deciso gli interventi solo dopo che la temperatura sarà leggermente più mite, incredibile!!! Trasporti pubblici gratuiti, ecco cosa avrebbero potuto decidere!!!

  4. Ma l’inceneritore, spegnere una linea, con la differenziata no? Già, quello, siccome fa business ad A2A, allora non inquina, anzi, è ecologico.

  5. ma i nostri politici non riescono a pensare che non tutti possono cambiare l’autovettura e inoltre perché i veicoli commerciali diesel euro 3 possono circolare?
    W Del Bono mitico uomo

  6. Ma quante storie, si tratta solo della salute! Grazie alla coraggiosa giunta che resiste agli attacchi dei solito disfattisti. Un eterno grazie anche a Corsini.

  7. Un Corsini che, grazie a tre mandati di sindaco, è riuscito a farsi un nome ed eleggere in parlamento con tutti gli annessi e connessi (vitalizio). Lo stesso Corsini che oggi, dall’alto della sua posizione che ormai nessuno può più torgliergli, critica il suo partito sputando nel piatto, che si è rivelato dorato, nel quale per anni ha mangiato. Classico dei comunisti: quando sono a posto loro, chi se ne frega di tutto e tutti!

  8. azzardato perché non s’è mai fatto crescere il pelo(non sullo stomaco!) come Marx e Stalin o perché non trova rispondente il centralismo democratico dell’attuale nomenclatura che guarda estasiata il santino del moscovita Togliatti?

  9. Comunista? Dalla faccia sembrerebbe effettivamente un chierichetto. Eppure era capolista del PCI negli anni Ottanta per la loggia, poi pds, Ds, ecc. Mah, già, dimenticavo, è pieno di preti travestiti da comunisti e viceversa, anzi, la storia della prima repubblica insegna! E poi fra preti e comunisti, ripeto, non c’è differenza!

  10. E’ proprio vero che i comunisti vivono su marte, oppure, sono solo teorici. Io invece guardo la realtà dei fatti, e da quella mi accorgo che i comunisti sono come i preti. Se leggessi la storia in chiave realistica te ne accorgeresti. Se invece sei fermo alle contrapposizioni di settant’anni fa, allora credi ancora nelle favole.

LEAVE A REPLY