Qualità della vita, Beccalossi (Fdi): sonora bocciatura per Brescia, reagire subito

0

“Quello che emerge dall’annuale Rapporto sulla Qualità della vita stilato dal Sole 24 Ore, per Brescia non è certamente un quadro rassicurante. La nostra provincia perde due posizioni rispetto allo scorso anno e non solo è ventottesima in assoluto, ma si piazza dietro molte città lombarde come Milano, Sondrio, Como, Monza e Bergamo. Mi auguro che questi indicatori siano letti molto attentamente da chi governa la città e il territorio: sono numeri che devono suonare come una sveglia”. Lo dichiara l’assessore regionale e dirigente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Viviana Beccalossi, commentando i risultati riguardanti la Qualità della vita nelle province italiane, redatto come ogni anno dal Sole 24 ore.

“E’ particolarmente preoccupante –prosegue Viviana Beccalossi – constatare il crollo di Brescia in categorie fondamentali come i servizi ai cittadini e l’ambiente, così come per gli affari e il lavoro, stante il ruolo di capitale economica che storicamente la nostra provincia ricopre. Gli indicatori sulla sicurezza e l’ordine pubblico registrano un lieve miglioramento, per il quale non posso che fare i complimenti alle Forze dell’Ordine. La 61esima posizione assoluta testimonia però che per sicurezza reale e percepita servono più uomini e mezzi, come da tempo sostengo”.

“Visti questi risultati – conclude Viviana Beccalossi – sono più che mai convinta della necessità di rilanciare la proposta di una ‘Patto per la brescianità’, una sorta di Tavolo permanente dedicato alle questioni provinciali che riunisca i rappresentanti delle istituzioni, del mondo del lavoro e del terzo settore. Brescia merita di più”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Un altro “tavolo permanente” per prepararsi a cosa visto che parliamo di Brescia ? Magari alla sua terza ricandidatura a Sindaco dopo avere perso due volte contro Martinazzoli e Corsini ? Oppure alla riproposizione delle eccellenze assessorili del suo schieramento come Arcai allla Cultura, Labolani ai Lavori Pubblici, Margaroli al Commercio, la Vilardi all’Ambiente e magari Rolfi alla Sicurezza e all’immigrazione e Di Mezza al Bilancio ? Ecco, Signora Viviana, lasci perdere al propaganda cominci a pensare seriamente alla “squadra” perchè sarà molto, molto dura…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome