Tangenziale sud, Del Bono: limite 90 km/h da mantenere per sempre

0
Bsnews whatsapp

Mantenere i limite di 90 km/h in tangenziale, per sempre. Ecco la ricetta di Del Bono per diminuire le polveri sottili nell’aria. Parlando con il Corriere della Sera di Brescia, il sindaco ha dichiarato senza mezzi termini che “i 90 chilometri orari sulla tangenziale sud andrebbero mantenuti”.

Nonostante le polemiche che l’ordinanza ha suscitato in tanti cittadini bresciani, che hanno lamentato l’inefficacia dell’abbassamento della velocità, Del Bono è convinto dei risultati che può ottenere: “A dimostrarcelo sono l’università di Brescia e l’agenzia europea dell’Ambiente”. Diminuendo la velocità di 20 chilometri orari in tangenziale (in realtà il tratto in cui il limite era stato fissato a 110 km/h riguarda solo pochi chilometri, ndr), le polveri sottili “calerebbero del 3-6 per cento. E si avrebbe una riduzione di un’ulteriore 5-6 per cento se si applicasse al tratto autostradale. Come del resto già fanno a Bologna e in diverse città europee”.

Per essere davvero efficaci però, il sindaco è convinto che serva un’azione corale, da parte di tutte le città della Pianura Padana, e per farlo ci vuole un protocollo condiviso in cui la Regione dia indicazioni chiare, poi conclude: “Brescia sta investendo. E rispetto a dieci anni fa i superi di polveri nella nostra città si sono dimezzati: l’obiettivo è portarli a zero”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Stanno a discutere per 10 o 20km/h e intanto viene sversato di ogni nei nostri fiumi, stanno a guardare l euro 3 del pensionato che nn puo' circolare e nn esiste ancora un depuratore per il fiume mella, se queste sno le loro politiche anti inquinamento….

  2. Per non parlare di quelli che alle 7 del mattino vanno a fare colazione al bar e lasciano la macchina accesa x farla scaldare! Del Bono ma vai a C….eeeeeee e guardati attorno che il mondo non funziona come pensi tu.
    Anzi già che ci siamo andiamo tutti a 20 all’ ora e abbiamo risolto tutti i problemi???

  3. In pratica, il nostro Sindaco ci dice che i catastrofici problemi dell’inquinamento atmosferico cittadino vanno risolti politicamente a livello regionale e “corale padano”, tenendo conto le analisi dell’Agenzia dell’Ambiente europea ed imitando altre città italiane ed europee. In questo modo pensa di liberarsi almeno in parte dal problema, ma Del Bono non sa che i 90 km/orari riguardano già l’ 85% della percorrenza totale in tangenziale. Però qualche milionata nelle case pubbliche (provinciali) arriverà comunque dai multavelox e questa è la vera notizia positiva, anche se solo per l’amico piddino Mottinelli.

  4. avete notato come il resoconto della giornata,successiva al blocco anti inquinamento,inizi sempre:”CONTROLLATI N°…VEICOLI E FATTE N°…DI MULTE”?

  5. questa cosa è davvero ridicola, io vado con la mia mini car a metano vado piano, ho un auto euro 1 disel con il bollo pagato ferma perchè non può circolare mentre gli inceneritori bruciano a manetta carbone e rifiuti utbani provenienti da tutta europa !
    Ridicoli….

  6. E’ convinto di rimanere sindaco a vita? Tra 10 anni ci sarà qualche Mullah che metterà i limiti di velocità per i cammelli dei nuovi bresciani.

  7. ah ah ah ah ah..Buona questa!!!
    Portiamol i allora a 50 Km/ora i limiti, così inquiniamo ancora meno…Anzi, TUTTI a 20 Km/ora!!!
    ah ah ah ah ah ah…
    Del Bono il comico dovevi fare, non il sindaco!!!..

    Ecco la ricetta magica dei nostri politici. ASSURDO E RIDICOLO(il sindaco)

  8. I pitecantropi dal piede pesante non ce la fanno proprio a capire che 90 invece che 110 km/h fanno una discreta differenza in termini di inquinamento, moltissima differenza in termini di sicurezza (la distanza di arresto a 90 è di 66 metri, mentre a 110 è di 91 metri) e una differenza assolutamente insignificante in termini di tempo per effettuare il percorso necessario, visto che la grande maggioranza di chi viaggia in tangenziale lo fa su percorsi di al massimo poche decine di chilometri.

  9. Le ricordo che i 110 Km/h erano in vigore SOLO per 2 Km forse…
    E questo riduce del 3/6% l’inquinamento da PM10???????
    ah ah ah ah ah ah..Ma siete proprio comici!!!!!!!!
    Cred ete proprio a tutto. Se invece del carbone e dell’olio pesante che brucia la seconda caldaia dell’inceneritore si facesse la raccolta differenziata con la testa…QUANTO SI RIDURREBBE L’INQUINAMENTO?
    A volte le cose semplici sono le meno prese in considerazione, forse perchè non ci sono interessi economici sotto?????

  10. Caro sindaco, e quali sarebbero le polveri che si abbassano di così tanto ? le pm10 e le pm25 ? Mi faccia il piacere.. l’inceneritore naturalmente non inquina ? Poi mi risulta che le pm25 siano provocate per la maggiore dalla combustione di legna da ardere e pellet.. Ma quelli non si può far niente ? Ma dai.. Misteriosamente poi i giorni che son state bloccate le auto (nelle altre città), le polveri fini sono aumentate ? Ma su due km di tracciato abbiamo un 3-6% in meno ? Suvvia…

  11. Non arrabbiatevi… cosa volevate da un Tentenna? Lo avete mai visto dire e fare qualcosa di efficace? Lui è il risultato di una classe politica che ha fallito in tutto. Ve lo ricordate da onorevole? Avete mai letto di sue azioni in parlamento? Tentenna sta facendo solo quello che ha sempre fatto… Cominciamo tutti destra e sinistra a pensare una figura da proporre per le prossime elezioni, perché che vinca la sinistra o la destra la nostra Città ha bisogno di idee e di persone che le sappiano attuare, non di uno che in breve ha già avuto 3 direttori generali….

  12. Perchè non vanno a controllare i camini, eppure come emissioni di polveri e co2 sono molto più inqunanti di un auto. In alcune giornate l’aria diventa irrespirabile per questi fumi. In Lombardia è anche vietato accenderli, cosi come è vietato accendere sterpaglie nei campi.
    Ma nessuno li va a controllare. Perchè?
    Eppure l’aria diventa irrespirabile, sopratutto nei paesi in provincia.
    In città oltre alle falde e i terreni contaminati in modo irreparabile da PCB diossine e altri veleni, l’aria è sempre irrespirabile e puzzolente grazie ai 3 inceneritori che in questi giorni sono tutti attivi. Brescia è un territorio fortemente contaminato, ed è visibile a tutti, non servono più strumenti o esperti per capirlo.

  13. e’ vero rispetta i limiti ma anche tu Stato/Comune rispetta i cittadini. Non e’ possibile circolare guardando continuamente la cartellonistica per il continuo e per l’anomalo cambio di velocita’ consentite. Galleria di Lonato 50km/h con due multavelox fissi, tangenziale tratto a 70, tangenziale tratto 90 tangenziale tratto 110 sempre la medesima strada con decine di autovelox fissi e dove non ci sono quelli fissi si mettono i Vigili con autovelox mobili il tutto in meno di 40km per il tratto Sirmione-Brescia. Dai va bene rispettare il codice ma e’ troppo evidente e palese l’intento di fare cassa cassa ed ancora cassa con i pendolari di queste strade. Considerando le tasse che paghiamo sull’automobile mezzo per andare al lavoro con praticamente zero detrazioni e’ davvero “allucinante”! Bollo, Tassa Provinciale (aumentata), Assicurazione, Revisione, Tagliandi, Gomme invernali, Gomme estive, Autovelox Tutor super vigili ecc

  14. ma a nessuno viene in mente che se non ci fosse l’inceneritore ci sarebbero 60 o 70 mila caldaie in piu? di cui almeno il 70% a gasolio

  15. Se i soldi x costruire l inceneritore fossero stati dati ai cittadini sottoforms di contributo x l installaziome dei pannelli solari x acqua calda nn avremmo questi fumi e nemmeno l ecomostro con il mega camino chiaro?

  16. spegnete l’inceneritore e mettete più mezzi pubblici anche sulle tangenziali e fuori dalle stesse e allora si respireremo, altro che mettere limiti

  17. spegnete l’inceneritore e mettete più mezzi pubblici anche sulle tangenziali e fuori dalle stesse e allora si respireremo, altro che mettere limiti

RISPONDI