L’inaugurazione con Sara Tommasi raccoglie fondi per la Caritas: non vogliamo quei soldi

0

Lei tornerà alla ribalta dopo anni bui di sballo, sesso e processi. Sara Tommasi per il suo nuovo debutto ha scelto l’inaugurazione del distributore di benzina Esso di Lograto, ma la sua presenza non piace alle associazioni, Comunità Mamrè e Caritas di Lograto, ai quali doveva essere devoluto parte del ricavato raccolto durante la serata, tanto che la proposta dell’imprenditore Fabrizio Catelli è stata rifiutata da entrambe “in ragione di un contesto, ampiamente pubblicizzato dai media, che è in netto contrasto con i valori fondativi delle nostre istituzioni e delle persone che vi operano quotidianamente. Ringraziamo dell’attenzione”

Da parte sua però Catelli ha rilanciato: “La mia volontà di devolvere un contributo economico ad attività benefiche resta immutato, ho già individuato e condiviso la scelta con altri soggetti, questa volta la manterremo anonima ai media, non vorrei che la voglia dei destinatari di comunicare e portare alti i propri statuti prevalgano sul bisogno reale di aiutare il prossimo”.

La serata, a base di tartine ad un euro e cocktail, è decisamente alla portato di tutti. Se poi nella lista degli ospiti c’è anche la ex soubrette, ex attrice ed ex pornoattrice Sara Tommasi è facile immaginare una gran quantità di partecipanti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Meglio che abbiano rifiutato, tanto vanno ad ingrassare e far belli preti e vescovi. Devolvete i soldi voi direttamente a chi ha bisogno senza intermediari che, chissà perchè, tra le mani qualcosa gli rimane sempre!! Il bisogno è appena fuori dall’uscio, spesso anche dentro…

  2. Meglio che abbiano rifiutato, tanto vanno ad ingrassare e far belli preti e vescovi. Devolvete i soldi voi direttamente a chi ha bisogno senza intermediari che, chissà perchè, tra le mani qualcosa gli rimane sempre!! Il bisogno è appena fuori dall’uscio, spesso anche dentro…

  3. Meglio che abbiano rifiutato, tanto vanno ad ingrassare e far belli preti e vescovi. Devolvete i soldi voi direttamente a chi ha bisogno senza intermediari che, chissà perchè, tra le mani qualcosa gli rimane sempre!! Il bisogno è appena fuori dall’uscio, spesso anche dentro…

  4. Fanno i moralisti e gli schizzinosi il clero. Ma in tutto l’8 per mille che ricevono, quanto arriva da lavori ed attività non proprio cristiane? Già, lì è meglio non sapere ed incassare, vero?

  5. Fa parte della vita. L’importante, come in tutte le cose, è che non diventi una ragione di vita e non si esageri. I vizi fanno tutti male…

LEAVE A REPLY