Montichiari vince al PalaPanini: è 3 a 1 contro il Modena

0
Metalleghe Sanitars si conferma bestia nera di Modena, gioca come sa fare in un primo ottimo set, poi subisce il rientro aggressivo delle padrone di casa, ma ritrova grande efficacia a muro e in difesa nel terzo parziale. Dalia e compagne riescono a tenere la concentrazione anche quando Modena si fa sotto, dimostrando grande maturità e carattere e chiudendo l’impresa più bella di questo campionato con un 3-1 meritatissimo al PalaPanini.
Le padrone di casa sono in campo con Ferretti incrociata a Diouf, Heyrman e Folie al centro, Di Iulio e Horvath in banda e Arcangeli libero. Montichiari parte con Dalie in diagonale con Tomsia, Gioli e Sobolska al centro, Brinker e Barcellini in banda e Carocci libero.
Primo set in equilibrio, con Dalia e compagne che non fanno allontanare Modena, recuperano da 5-8 e arrivano al time out tecnico avanti 12-10. Funziona tutto: muro, difesa e attacco e Montichiari procede fino al 17-14, poi Modena recupera e Barbieri prova a inserire Lombardo per Brinker. Dentro anche Starovic per alzare il muro e Modena pareggia a 22. Finale caldo con grande attenzione in difesa e al quarto set ball, Barcellini chiude 27-25.
Modena torna in campo aggressiva: Horvath, Heyrman e Di Iulio si fanno sentire e fanno segnare un pesante 12-4 sul tabellone. Montichiari vacilla; dentro Lombardo e Mingardi, ma con 4 ace e una Diouf che passa altissima, Liu Jo arriva a chiudere con un distacco importante (16-25), nonostante i buoni muri di Sobolska e Gioli in finale di set. Si riparte: Montichiari rimette tanta attenzione in difesa – ottima Carocci e brave tutte – e costruisce un vantaggio che cresce grazie al gran lavoro del muro – 5 punti. ll gruppo ritrova slancio con una regia varia e efficace: 12-5, 18-7 e finale di 25-15, con attacco sopra il 50% e 2 soli errori punto nel set.
Beltrami conferma Rivero in campo per Di Iulio e Bertone per Heyrman; si va punto a punto, con le bresciane che restano concentrate e controllano il recupero di Modena anche quando il palazzetto urla contro. Un muro di Sobolska su Diouf e un errore di Rivero danno il primo match ball a Montichiari, che chiude solo al terzo, ancora con Sobolska che regala il 26-24 e il bottino pieno a una Metalleghe Sanitars perfetta.
Barbieri: “Una grande prova corale, dove nessuna giocatrice è uscita dal match, nonostante il secondo set in cui Modena ha tirato la battuta e ci ha messo in difficoltà. A livello mentale abbiamo dimostrato carattere e maturità; a livello tecnico, abbiamo messo in pratica quello per cui stavamo lavorando da tempo: maggiore attenzione in difesa. Stiamo raccogliendo i frutti del lavoro già visto in campo con Piacenza”.
Sobolska, 16 punti di cui 7 muri: “Sono contenta perché abbiamo giocato come una vera squadra: c’era sempre una compagna pronta ad aiutare l’altra. Ho avuto più palloni e sono riuscita a sfruttarli in attacco e anche questo mi piace. Sto cominciando a sentirmi davvero bene”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY