Maxi-rissa per il controllo dello spaccio di droga: tre tunisini in manette

8

Tre nordafricani tunisini sono stati arrestati dalla Polizia in seguito ad una rissa scaturita per motivi legati alla droga. Erano le cinque del mattino e i tre erano all’esterno di un locale di via Orzinuovi quando hanno iniziato gli insulti, poi le spinte e infine pugni e botte che hanno coinvolto almeno una ventina di persone.

Le telecamere hanno ripreso tutta la scena consentendo agli inquirenti di arrestare i tre, tutti tra i 25 e i 30 anni d’età con precedenti di Polizia. Uno di questi era già stato espulso dal territorio italiano nel febbraio del 2014 ma evidentemente è riuscito a rientrare in modo illegale. All’arrivo della Polizia uno dei tre ha tentato la fuga a bordo di un’auto ma dopo aver perso il controllo della vettura è andato a sbattere contro la vetrata di un negozio mandandola in frantumi.

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Come fai a sapere la nazionalità dei clienti?! Sei uno di questi o dovevi scrivere per forza qualcosa in favore dei delinquenti?!

  2. Tutte fecce come africano che ormai lo si conosce..fa il fenomeno solo per creare casino e fare il figo….non bisognerebbe più calcolarlo e vedi come il bimbo la smette

  3. che dire di questo paese dove si può delinquere impunemente ( vale per loro , non per noi ) e dove i decreti di espulsione valgono lo sterco di piccione perchè inapplicati e dove chiunque lo desideri può liberamente soggiornare e ri-delinquere a piacere ? bella italia , di tutti tranne che la nostra !

LEAVE A REPLY