Truccavano auto e azzeravano i contachilometri, denunciate 14 persone nel Bresciano

10

Solo nel 2015 aveva azzerato i contachilometri di centinaia auto. E’ questa l’accusa di cui dovrà rispondere un meccanico rovatese, indagato con quindici persone (tra cui un rivenditore) che dovranno rispondere a vario titolo di associazione per delinquere, evasione fiscale, insolvenza fraudolenta e truffa. Ad occuparsi del caso – denominato “Chilometri zero” – la Polizia Stradale, secondo cui il gruppo di fatto dimezzava la strada percorsa dai mezzi prima di rimetterli in vendita, intestando poi i ricavi a società di comodo, con sedi in Austria o in Croazia: un giro d’affari di quasi 7 milioni di euro prima ignoti al Fisco. Per l’elettrauto rovatesesarebbero scattati i sigilli e le manette, come per un intermediario originario di Castiglione Stiviere.

Comments

comments

10 COMMENTS

  1. classico esempio di malaffare all’ italiana , se un elettrauto fa questo immagino cosa potrebbe fare uno seduto a montecitorio… l’abbiamo nel dna non c’è niente da fare !!

  2. Sempre solito luogo comune che l’evasore e’ sempre di destra mentre i sinistri sono per la legalita’ e pagano fino all’ultimo euro di tasse. I sinistri innocentisti ma solo per quello che fa comodo a loro! Incoerenti come sempre….

  3. Quindi sei il solito sinistro frustrato e che ragiona x luoghi comuni e che si beve le scemenze dei comunisti che da 50 anni ti fanno credere di combattere l’evasione ma alla fine anche con loro al governo nn l’hanno mai debellata…

  4. Il pd non ha mai governato e non governa? Oppure intendi l’estrema sinistra, quattro gatti che vogliono avere anche la presunzione di governare?

  5. Ah, giusto per la prima volta dalla sua nascita è il PD che governa, ma quello renziano perchè lo ha deciso un certo Napolitano, non quello di Bersani che si era invece presentato ai cittadini nelle elezioni del 2013 con un programma di governo ed una coalizione, ma non aveva invece i numeri per governare. Quindi oggi il Paese è nelle mani del PD di centro-centrosinistr a-centrodestra con i ministri d Berlusconi e i voti dei berluscones, Verdini su tutti, ma anche i vari Alfano, Cicchitto, Quagliariello e altri battaglioni di transfughi della destra. Vero, non c’è più la vera sinistra: è scomparsa da tempo. Soprattutto non ci sono più i comunisti, quelli con le palle e 33% di consenso degli elettori, quelli nati nel 1921 e morti nel 1991. Purtroppo.

LEAVE A REPLY