Brescia punta su case e parrocchie. Cgil: l’accoglienza crea occupazione

0
Bsnews whatsapp

Mentre l’Europa si prepara a dover gestire un’altra ondata di migranti, a Brescia il nuovo bando di accoglienza richiedenti protezione umanitaria è stato elevato dai 1.450 circa già ospitati sul territorio fino ai potenziali 2.308. Quasi novecento in più, anche se la stima realistica fa scendere la cifra a circa 1.900. Il costo stimato dal nuovo bando, per il periodo da maggio a dicembre, è di poco meno di 20 milioni di euro.

Lo rivela il dorso bresciano del Corriere della Sera, che analizza la situazione nella nostra provincia, dove si sta scommettendo sulla micro accoglienza diffusa, meno grandi strutture e più appartamenti. Gli alberghi, nel frattempo, ospitano circa la metà dei richiedenti protezione al momento presenti.

In campo ci sono anche le parrocchie. Dopo l’appello del vescovo Luciano Monari del settembre scorso, i richiedenti protezione ospitati per il momento in 16 parrocchie della città e della provincia sono a quota 84, ai quali ne vanno aggiunti gli 11 collocati in una struttura temporanea. Entro poche settimane il numero di parrocchie ospitanti dovrebbe arrivare a 25.

Secondo Damiano Galletti della Cgil, segretario della Camera del Lavoro “L’accoglienza crea occupazione. Facendo una stima grossolana si può dire che sono oltre un centinaio i giovani o meno con competenze professionali specifiche che in questo momento lavorano sull’accoglienza profughi in provincia di Brescia”. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. E’ nostro dovere sostenere queste popolazioni, ospitando i profughi ma anche adoperandoci a livello internazionale per risolvere i problemi a monte. La prima cosa si fa, la seconda no…

  2. Che l’immigrazione renda piu’ della droga lo dicevano i personaggi coinvolti in mafia capitale. A quanto pare ormai è estesa in tutta Italia. Quanti tra questi hanno diritto all’asilo? Nessuno. Daranno lavoro a 100 giovani, agli Hotel altrimenti in crisi, ma a che prezzo? Quello di sfilare piano piano dalle tasche degli italiani anche i loro faticati risparmi?

  3. Cio’ che è inaccettabile è che non solo a chi ci invade dovrebbe essere applicato il reato di clandestinità, ma che pur invadendoci clandestinamente, siano creduti profughi sulla parola. E’ assurdo che possa bastare che facciano richiesta di asilo per poter godere non solo di un mantenimento illimitato, ma anche di poter circolare liberamente per le strade e tra la gente, prima che sia accertato che non siano nè delinquenti, nè terroristi, nè furbi che si prendono gioco di noi. Se c’è una legge che prevede questo ebbene questa legge è in forte dubbio di costituzionalità perchè crea una sorta di condizione sociale eletta, quella di PROFUGO, che viene messo su un gradino di tutela superiore rispetto a noi e non di uguaglianza, con il diritto di minare la nostra sicurezza e la nostra libertà e l’uguaglianza.

  4. E qst sarebbe il sindacato dei lavoratori, della gente del popolo che non ha altro da dire o sperare che sfruttare i rifugiati chiedenti asilo (pochi per fuggire veramente da guerre e carestie) crei occupazione

  5. L’appello di Monari è stato raccolto da circa 100 parrocchie su circa 480 di Brescia e provincia. Tante, quindi… Tralaltro in curia non ne vedo. Lanci l’appello però in casa tua non ne tiri nessuno. Classico. Cosa poi pensino di fare in futuro con queste persone, Dio solo lo sa. L’importante è che non siano a carico della collettività e quindi di tutti noi. Penseranno di mantenerli con i soldi del Vaticano? Con l’8 per mille, che quindi paghiamo ancora noi? Quanto a Galletti, fa proprio pena, arrivare a sostenere che un problema come questo crei occupazione e quindi si trasformi in una risorsa. Come dire: diciamo a tutti di venire in Italia ad inquinare con fabbriche non a norma, così si creano posti di lavoro. Entrambi, clero e comunisti hanno una cosa in comune: la visione miope delle cose e il sistemarsi al momento. Quanto alle generazioni future, si arrangino…

  6. Hai già fatto i conti di quello che ti entra? Tanto poi una volta qui li dobbiamo ancora mantenere noi… Quanto siete lontani dai problemi della gente… Poi vi stupite di tanto risentimento verso clero e chiesa…

  7. non so se ridere o piangere, propendo però per l’ultima. ormai non hanno più vergogna di nulla, al primo posto c’è solo l’impegno politico, del lavoro a questi non gliene frega più niente, così come non gliene frega niente degli italiani, la loro priorità sono rifugiati e immigrati clandestini (mica per altro, è che rendono bei soldoni…). con buona pace degli italiani che ancora pagano la tessera. stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate stracciate

  8. Galletti: il tuo progetto di ospitare gli extra presso le case dei privati a che punto è? E’ decollato? Tu e tutti i tuoi dirigenti quanti ne avete in casa vostra? Lo spazio sono certo che non vi manca, la lingua anche, la volontà?

  9. ..stima grossolana crea occupazione? Ma vi rendete conto di quello che dite? Allora anche i campi di sterminio nazisti ed i gulag sovietici creavano occupazione!!

  10. e’ vero , crea occupazione ai cattocomunisti delle Coop e della Caritas…se poi il 90 % non ha diritto di asilo fa nulla quella e’ una banalita’….peccato che nei conventi e nei centri pastorali sua eccellenza il vescovo non li vuole i migranti.

  11. Sara’ tuo il dovere di ospitarli, non certo mio che non me lo posso permettere. Percio’ poche chiacchiere e tirateli tutti in casa. Vedrai che quando sarai ben piena di loro e dei loro problemi comincerai a ragionare diversamente. Buon lavoro…

  12. L’accoglienza é positiva da ogni punto di vista: umano, sociale, economico. Anche perché l’alternativa é la barbarie che si sente nei commenti dei razzisti. Quindi avanti così !!

  13. La Lega cosa ha fatto? Ha fatto bombardare la Libia quando era al governo, dando il via all’ondata di rifugiati e ora specula sul danno che ha creato. Pecoroni tutti in gregge a belare.

  14. Per voi della lega le risorse sono negli ospedali? Avete avuto degli arresti eccellenti recentemente e volete insegnare agli altri l’onestà.

  15. per decenni tanti nostri vecchi hanno aspettato che governassero i comunisti….ora lo fanno e senza elezioni !!!!riguardo ai profughi,ma non dovrebbero essere solo siriani ?? la guerra non è solo in siria ?? ma qui arrivano tutti neri sulle barche ….va beh che piove ,ma di venditori diombrelli ne siamo gia pieni !!!!!..chi li vuole se li prenda in casa sua li mantenga e ne sia responsabile per legge..

  16. Intanto questo Governo dovrebbe dirci se farà ricorso sul risarcimento che la Corte Europea Diritti dell’Uomo ci ha imposto di versare ad Abu Omar perchè lo avrebbero torturato in Egitto. A parte che è vivo e vegeto e paffutello, poi non l’hanno torturato gli italiani, ma il suo Paese, ammesso che lo abbiano fatto. Italia ed Europa dovrebbero cambiare queste norme perchè già nel 2008 ci ha impedito previa condanna di rimpatriare un terrorista tunisino perchè in patria avrebbe rischiato di essere torturato.Anche all’Inghilterra è successo un caso analogo. Condanne di questo tipo oltre che ingiuste e incomprensibili fungono da stimolo per gli invasori e per i terroristi che a ben ragione sostengono che ci sottometteranno con le nostre leggi. Il rimpatrio deve diventare un diritto senza se e senza ma affinchè la nostra sicurezza non debba soccombere al terrorismo e ai furbi del mondo. Il ricorso a questa Corte dovrebbe essere d’obbligo perchè alla nostra sicurezza non ha dato il dovuto valore

  17. L’accoglienza imposta e’ giusta? X me e’ una forma di violenza. Chi brama x accogliere lo faccia a sue spese e senza tanto imporlo a chi ha ben altri problemi da affrontare.

  18. L’accoglienza imposta e’ giusta? X me e’ una forma di violenza. Chi brama x accogliere lo faccia a sue spese e senza tanto imporlo a chi ha ben altri problemi da affrontare.

  19. L’accoglienza imposta e’ giusta? X me e’ una forma di violenza. Chi brama x accogliere lo faccia a sue spese e senza tanto imporlo a chi ha ben altri problemi da affrontare.

  20. L’accoglienza imposta e’ giusta? X me e’ una forma di violenza. Chi brama x accogliere lo faccia a sue spese e senza tanto imporlo a chi ha ben altri problemi da affrontare.

  21. In Siria non c’è il cessate il fuoco? Allora si dovrebbe provvedere al rientro di tutti coloro che stanno arrivando illegalmente. Altro che ponti aerei per andarli a prendere. Speriamo che i Paesi dell’>Est tengano duro nei confronti di quei Paesi che vogliono far arrivare i clandestini per ripartirli nei vari Stati Europei, come se ci fosse un disegno occulto e predeterminato di invasione già stabilito a tavolino. Che ci sia lo zampino di Obama che vuol islamizzare l’Europa?

  22. Giusta secondo te. Quanto a dare del razzista e del testa di zz dimostra quanto accogliente e democratico sei nel rispettare le opinioni degli altri

  23. La democrazia si applica a chi é civile e democratico. A chi é incivile e razzista si applica a loro stessa legge, ovvero la prepotenza. Il razzismo non é un opinione. Dovete solo piegarvi e tacere.

  24. ….ma con che istinto bestiale vengono trattati certi argomenti che per la loro natura dovrebbero renderci quello che in realtà siamo: esseri umani. Non se ne può più di perverse analisi che istigano alla violenza gratuita. Spero solo che a noi debba andare sempre bene e non trovarci nelle condizioni di dover fuggire dalle forme di odio che qualcuno, in un recente passato, aveva cercato inculcare anche fra i popoli italici. Quella stessa analisi che serve ora ai nazistoidi locali per scatenare divisioni con il risultato evidente di dare sfogo alla prepotenza del forte sul debole, del ricco sul povero, dell’ignoranza sull’intelligenza umana.

  25. Mi piacerebbe sapere come cataloga Lei la follia degli inteventi armati in Afghanistan e in Iraq ideati dagli americani per esportare la deomocrazia e importare petrolio e gas naturale costati la vita a decine di nostri militari e civili impegnati ad assecondare alleanze assurde e decisioni armate di guerra prese senza alcun consenso degli italiani. Un certo Ministro della Difesa Ignazio La Russa disse contro le manifestazioni pacifiste che i soldati “erano i pacificatori, mentre altro erano i pacifisti”. Infatti, come volevasi dimostrare, quei Paesei ora sono molto pacificati…

  26. Quello che sarebbe interessante scoprire è chi sta istruendo tutti coloro che arrivano clandestinamente in Italia, ma anche in Europa ad usare le vie illegali? Dall’ultima guerra sono stati sottoscritti dei trattati e delle leggi che andrebbero rispettate e fatte rispettare. Nessuno di questi trattati internazionali obbliga gli Stati a concedere asilo! E’ questo lassismo sulla santificazione dell’invasione che istiga all’odio e non il contrario!

  27. Mi ha istruito qualcuno che mi ha insegnato che le leggi vanno rispettate e che senza il rispetto delle leggi non esiste democrazia e libertà propria e nemmeno altrui e nemmeno il rispetto. Tutti insegnamenti che oggi non esistono piu’ visto come vanno le cose.

  28. Un razzista (lo hai ammesso finalmente) quando non sa cosa dire da del cretino e dell’imbecille agli altri. A dimostrazione che con i razzisti non si parla. Si bastona !

  29. Sono assurde le invettive e le accuse di razzismo da parte dei nostalgici di Sinistra che sulle ceneri dei 130milioni di morti trucidati da Stalin e compagni e degli orrori dei gulag, tenuti accuratamente e vergognosamente nascosti per decenni, pretendono oggi di dar lezioni di umanità, di generosità, di accoglienza nascondendo sotto a una spessa crosta di ipocrisia, la cattiveria velenosa inoculata da una ideologia che tutto il mondo ha rinnegato e rifiutato da tempo.

  30. con certa gente è inutile discutere, meglio evitare,e comunque devo dire che il detto : sono tanti e tutti ign… è azzeccatissimo !

  31. C’é ancora chi crede che esista il comunismo. E crede che anche la chiesa sia comunista. Proprio vero che il razzismo é il luogo comune dove tutti gli ignoranti si ritrovano. Cosa vuoi discutere con gente così? Solo bastonate: allora qualcosa capiscono.

  32. Vale sempre la regola che i comunisti sono democratici solo quando la pensi come loro, quando non è così tirano fuori bastoni e diventano quello che a parole hanno sempre borrito: fascisti e nazisti. Più razzisti di loro che preferiscono aiutare l’ultimo arrivato mentre il vicino di casa in difficoltà fanno finta che non esista, la dice lunga. Ed infatti sono pronti a passare sui cadaveri di genitori e figli pur di ottenere quello che vogliono. Anzi, spesso non si accorgono che proprio i loro congiunti sono quelli che dovrebbero aiutare e che hanno bisogno, ma, costa fatica, bisogna confrontarsi e soprattutto sono incapaci. Di certo nulla da imparare da loro…

  33. ti ricordi che i crimini di Stalin furono resi noti e condannati già nel 1956 al XX Congresso del Partito Comunista Sovietico da Krusciov, nuovo Segretario del PCUS. Sessant’anni dovrebbero bastare a che per te per aggiornarti: lo stalinismo non è più di attualità.

  34. Meno male che la Libia ha già detto che non accetta interventi stranieri. Possiamo parimenti dire alla Libia che nemmeno noi accettiamo invasioni del nostro Paese che arrivano dai loro porti? Visto che dai loro porti non partono Libici ma cittadini africani di altri Stati dell’Africa che dovrebbero essere protetti dall’Unione Africana e dall’ONU? SCARICHIAMOLI IN TUNISIA, ALGERIA E MAROCCO CHE SONO OBBLIGATI A DAR LORO ASILO DALLA CARTA AFRICANA RIFUGIATI!

  35. E’ vero che il XX Congresso del ’56 ebbe il coraggio di sfiorare i crimini del comunismo, che poi proseguirono incontrollati fino al crollo del Muro di Berlino. E’ vero anche che i Comunisti vetero e post e la sinistra estrema di oggi, hanno tentato x 70 anni di mettere una pietra tombale sui crimini compiuti da quell’ideologia malsana, fuori e dentro i nostri confini (vedi le foibe oscurate per 50 anni) ed hanno falsificato la storia con la rozza martellante falsa retorica antifascista, certamente allo scopo di nascondere disonestamente alle generazioni future la storia vera del dopoguerra.

  36. qualcosa e’ cambiato in bsnews? non cancella piu’ le minacce , l’incitamento alla violenza e gli insulti dei sinistroidi ?

  37. Sono morti altri profughi nel tentativo di arrivare in Grecia. Se la legge Martelli è ancora in vigore n.416/1989 si legge che non è consentito l’ingresso nel territorio dello stato dello straniero che intende chiedere il riconoscimento dello Status di rifugiato quando sia già stato riconosciuto rifugiato in altro Stato, provenga da uno Stato diverso da quello di appartenenza che abbia aderito alla convenzione di Ginevra nel quale abbia trascorso un periodo di soggiorno, non considerando tale il tempo necessario per il transito del relativo territorio sino alla frontiera italiana. Significa che se chi scappa, ha soggiornato già in altro Paese, come Turchia o Libano o Giordania non ha diritto di venire a chiedere asilo da noi? Chi ce lo spiega? O meglio chi lo spiega a chi scappa per evitare morti in mare? Se anche i profughi arrivati in Italia col corridoio umanitario avevano già soggiornato in Libano non avevano diritto di venire qui?

  38. Anche il Papa ha apprezzato il corridoio umanitario di profughi avvenuto tramite associazioni religiose. Peccato però non li abbiano portati tutti in Vaticano forse l’avrebbero apprezzato di piu’ anche tanti italiani!

  39. Condivido quanto scritto da iorio. Aggiungo anche i vari crimini di chaucesku fino sl 1989 per concludere che il mondo di sogni e’ sempre stato quello che avete dipinto voi cari sinistri quando fescrivevate la patria sovietica come il paradiso in terra al quale aspirare…

  40. Sarebbe ora si facesse chiarezza anche sulla legge che punisce il razzismo perchè se come recita l\’art. 3 della Costituzione tutti siamo uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, razza e religione, una legge specifica che protegge una persona per motivi di razza, significa mettere su un gradino di tutela superiore questa persona e non di uguaglianza e per questo tale legge che protegge la razza parrebbe proprio incostituzionale e una protezione chiaramente discriminatoria. Questa legge perderebbe il dovere costituzionale di non fare distinzioni di razza

  41. Sei uno di quelli che sta ospitando in casa propria e a proprie spese profughi e clandestini? Hai fatto una scelta: aiutare loro e non noi. Rispetta chi ha fatto scelte diverse, allora.

  42. Infatti dentro le mura vaticane non ne arrivano e tantomeno ne tirano. Come d’altronde non se ne tirano in curia. Al limite riempiono qualche parrocchia giusto per far vedere. Ma sempre e comunque con l’obolo dello stato, non certo di tasca loro. E poi che lavoro e che prospettive danno a queste persone? Non penseranno certo che poi dovremo pensarci noi, già incasinati e senza prospettive, visto che lavoro non c’è, debito pubblico alle stelle, troppa popolazione.

  43. L’accoglienza porterà il debito pubblico alle stelle e il PIL, cioè IL FATTURATO DELL’AZIENDA ITALIA, certamente non potrà aumentare perchè questi, di fatturato e di produzione non ne faranno mai, perchè li si faranno vivere come parassiti sfilando soldi dalle tasche dei pochi italiani che hanno ancora un lavoro.

  44. Prenditela con gli evasori che producono un danno mille volte più grande. Gli stranieri invece producono di gran lunga molto più di quanto consumano. Leggi un po’ di più invece di stare al bar a bere bianchini.

  45. Proprio ieri a domenica live, ci hanno spiegato che non solo sono lentissimi i tempi non tanto e soltanto di individuazione di chi ha diritto o no all’asilo, ma quando a questi signori viene negato il diritto di asilo fanno ricorso in tribunale e stanno anni da noi. Ogni immigrato presunto profugo ci costa all’anno 30mila euro. Con 30mila euro si rimpatriano 30 migranti in prima classe e 60 in classe economica. 30mila euro all’anno, io non li prendo i 4 anni di pensione!

  46. Perchè una volta negato l’asilo si consente a costoro il ricorso e i tribunali accettano il ricorso? C’è una sentenza della Cassazione la n.18549 del 25 agosto 2006 che rigetta il ricorso verso un diniego di asilo sostenendo (se non interpreto male) che il diritto di asilo allo stato attuale è interpretabile come un diritto di accedere nel territorio dello Stato al fine di esperire la procedura per ottenere lo status di rifugiato e non ha contenuto piu’ ampio ad ottenere un permesso di soggiorno temporaneo per la durata della relativa istruttoria. Il permesso di soggiorno, in caso di esito negativo non ha quindi giustificazione siccome esso è strumentale a consentire all’istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all’esito della procedura.Il ricorso deve essere rigettato. Chi ci spiega perchè allora vengono consentiti i ricorsi e i tribunali li accettano?

  47. Domenica Live by Barbara D'Urso: la fonte culturale dell'italiano medio, complimenti. Ecco spiegati i commenti che si leggono qui.

  48. Domenica Live by Barbara D'Urso: la fonte culturale dell'italiano medio, complimenti. Ecco spiegati i commenti che si leggono qui.

  49. Quanta ipocrisia. Ci vanno politici di destra, sinistra e centro da Barbara D’Urso, e ieri c’è andato persino il nostro Presidente del Consiglio, ad assicurarci che con lui non ci sarà nessuna invasione della Libia. Speriamo che con lui non ci sia però nessuna invasione anche dalla Libia verso il nostro Paese. Di questo però non si parla.

  50. Debito pubblico alle stelle e PIL fermo a causa degli immigrati ? Roba da Premio Nobel, che poggia su solide basi: di analisi micro e macroeconomica, di finanza pubblica, di trend produttivi e di consumi interni, di redditività delle imprese e via di questo passo. Complimenti.

  51. Al di là dei bizantinismi e dei tentativi di arrampicarsi sui vetri, il debito pubblico è passato da 1907 miliardi a fine 2011 a 2169 miliardi a fine 2015, con un aumento medio mensile di 7,3 miliardi. Chiedo a tutti gli pseudo superesperti di economia quali sono le ragioni? Per quanto tempo ancora la nostra economia potrà sopportare una simile devastazione? Di certo l’immigrazione a livello di 150mila ingressi all’anno darà il colpo mortale ai nostri conti pubblici.

  52. Nel suo post, Lei attribuiva i dati sul debito pubblico e sul PIL (che tutti conosciamo a memoria), nonchè soprattutto le loro future dinamiche in peggioramento, anche ai problemi di accoglienza degli immigrati. Ci spieghi come e perchè, perchè noi, bizantini ed arrampicavetri, non ci arriviamo proprio. Grazie.

  53. Io guardo anche l’Arena, Ballarò, Agorà, Di Martedi’,Bersaglio Mobile, la Gabbia ecc.ecc. Dato che di sera mi addormento sempre, li riguardo sul computer il giorno dopo che è anche meglio perchè posso evitare le pubblicità e salto gli argomenti che non mi interessano.

  54. Sconcertante vedere la pretesa della Turchia di ulteriori aiuti economici nonchè la pretesa di entrare in Europa! Per islamizzarci subito? Non saranno matti in Europa a far entrare la Turchia in Europa? Con un Erdogan ambiguo e proteso verso l’Islam piu’ radicale?

  55. Concordo con ORIO. Chiedo invece a @Orio, visto che dà le colpe di tutti i mali dell’Italia esclusivamente agli evasori ma che anche i loro governi non sono mai stati in grado di stanare (ci sarà qualche complicità anche dai “puri” sinistri) i danni devastanti di una pubblica amministrazione inefficiente, che crea burocrazia, con dipendenti che non rendono quanto nel privato, che possono tranquillamente permettersi di ammalarsi e avere gravidanze senza rischiare di perdere il posto, di una redditività del lavoro che fa pena e che, guardacaso, paghiamo tutti noi. Persone naturalmente stratutelate da sindacati e da una sinistra che ha costruito da sempre, insieme ai buoni democristiani, il loro consenso.

  56. Gli evasori non sono responsabili di tutti i mali dell’Italia, ma è lì che sicuramente si è fatto in assoluto di meno: ad oggi i 200 miliardi di euro all’anno sottratti alle casse dello Stato sono qualcosa come cinque manovre finanziari pesanti. E poi c’è un’altra piaga storica quello che si chiama (da Jobtel.it) «Lavoro sommerso, ovvero una qualsiasi attività retribuita, lecita di per sé, ma non dichiarata alle autorità pubbliche, con la conseguente mancanza di tutele per i lavoratori. È innegabile quindi come il lavoro sommerso pesi sul finanziamento dei servizi pubblici e della protezione sociale e condizioni in senso negativo il funzionamento di altri regimi sociali paritetici (fondi da destinare alla formazione, fondi pensione, assistenza sanitaria, ecc.).
    Un ridimensionamento del fenomeno consentirebbe, da un lato, di reintegrare nell’economia formale le persone che svolgono forme di lavoro sommerso e, dall’altro, di ridurre la concorrenza sleale che esso costituisce per le attività lavorative dichiarate.” E’ tutto chiaro o ci volete aggiungere anche 70 miliardi di euro all’anno di corruzione ? Ah, già, la colpa alla fine è degli immigrati…

  57. Fra un po’ ci pensa Erdogan a sistemarci per le feste. L’Europa si è già genuflessa a tutti i suoi voleri, soldi, visti facili per i turchi e persino l’ingresso in Europa, pazzesco soprattutto dopo che sta conducendo la Turchia verso una radicalizzazione estrema, e che viceversa si dovrebbe tenere a grande distanza dato che la loro civiltà è incompatibile con la nostra e non saranno certo loro ad integrarsi a noi ma pretenderanno il contrario! Persino stamattina qualche nostro rappresentante politico ha detto che hanno sbagliato a non far entrare la Turchia in Europa anni fa! Come si fa ad accettare una simile oscenità.

  58. Ma vedi che siamo sempre al punto di partenza anche ripartendo le colpe e le responsabilità come è giusto che sia. Tutte queste piaghe alla fine da decenni ci sono e nessun governo riesce a sanarle. Perciò le cifre sono tutte ipotetiche e non disponibili. Ragione per cui non possiamo permetterci uno stato sociale degno del suo nome e tantomeno di ospitare stranieri, chiaro?

  59. La spiegazione del tracollo inarrestabile del nostro debito pubblico è semplice: Il sindacalcomunismo post sessantottino si è avventato con furia masochista contro l’iniziativa privata demonizzandola e perseguendo una dissennata e pervicace azione demolitrice. Ha impiegato 40 anni, è vero, ma finalmente il sindacalcomunismo c’è riuscito a ridurre ad un cumulo di macerie il tessuto produttivo virtuoso delle piccole e medie aziende che fino ad oggi hanno sorretto di peso quel poco che resta della nostra economia traballante, e che il mondo intero ci invidia da sempre. Ha dovuto lasciare il passo questo mondo virtuoso delle piccole e medie imprese, ad un esercito di soggetti annidati in ogni angolo della Pubblica Amministrazione che si cullano, spesso con arroganza, nell’ignavia, lontani anni luce dai concetti di meritocrazia, di produttività, di senso del dovere, che hanno reso grande il nostro Paese nel dopoguerra e che rappresentano ora piu’ che mai l’unica strada da percorrere per tentare di allontanare il nostro Paese dal baratro, verso il quale, come non bastasse, ci sta sospingendo anche una invasione incontrollata di immigrati che si ha l’ipocrita illusione di integrare in un mondo produttivo distrutto e dunque da mantenere perciò in un vagabondaggio senza prospettive.

  60. Concordo con Orio. E’ lì il nocciolo della questione ed è lì che bisogna intervenire. Ripeto, così come siamo messi, non siamo in grado di ospitare e mantenere questa fiumana di persone. Dopo attaccaci tutti il razzismo che vuoi (voi sinistri siete maestri nelle accuse), ma i problemi sono questi.

  61. Sapete come andrà a finire? Che daremo alla Turchia i 6 miliardi che chiede, i visti per i Turchi e l’ingresso in Europa della Turchia per islamizzarci subito e bene e i profughi arriveranno lo stesso in Puglia! Davvero geniali i nostri rappresentanti italiani ed europei!!!!

  62. C’é giustamente chi si chiede come mai il debito pubblico aumenta di 7.3 miliardi di euro al mese. Sicuramente non per l’accoglienza che costa circa 1 miliardo all’anno. Per il 99 per cento l’aumento é dovuto alle pensioni, alla sanità, al wellfare. Poche palle, é così. Per mantenere il nostro benessere collettivo o ci decidiamo a far pagare le tasse a chi di dovere o dovremo ridurre le pensioni e dimettere i malati dagli ospedali.

  63. Quindi dobbiamo finalmente metter mano al Codice Penale “all’americana” e mandare direttamente e pesantemente in galera gli evasori fiscali: l’unico modo per recuperare in parte e velocemente i 150 miliardi di euro l’anno che furboni e furbetti non fanno entrare nella casse dello Stato. Giusto ?

  64. Perfettamente d’accordo. I razzisti ululano contro le briciole dei costi dell’accoglienza ma tacciono sui ladroni di casa nostra, evasori che ci producono un danno collettivo mille volte maggiore.

  65. Il segretario della CGIL dovrebbe conoscere almeno i rudimenti dell’economia. L’immigrazione procura uno pseudolavoro, perché quel lavoro non crea alcun valore aggiunto, quindi nessuna ricchezza da distribuire. Tanto vale occupare l’ ” oltre un centinaio di giovani o meno…” a scavare buche per poi riempirle.

  66. L’accoglienza crea occupazione con la spesa pubblica che paghiamo noi cittadini italiani, in totale contrasto con la spending review di cui si parla tanto. Galletti dovrebbe spiegare come formare e inserire nel mondo del lavoro questa moltitudine di individui che pensano di dovere essere mantenuti a vita dagli ex-colonialisti europei. Ma forse il suo sogno è uno stato di poveracci comandato dal partito unico come ai bei tempi del comunismo.

  67. Bene. Allora fatelo. Comandate voi da anni, che problemi ci sono? Oppure, andando a pescare in questo mare torbido, peschereste anche fra di voi? Aspetto sti benedetti provvedimenti che, da decenni, continuate a sbandierare come sinistra, ma che, alla fine non fate mai.

  68. Forse perché non é facile risolvere i problemi? Come mai voi avete fatto entrate 4 milioni di immigrati quando avete governato? É ancora la Bossi Fini in vigore.

  69. Non cerchiamo di rispondere a delle domande con altre domande. Ho chiesto come mai voi non l’avete ancora fatto. E di anni al governo ne avete tantissimi. Inoltre saranno almeno cinquant’anni che continuate a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’evasione. Non è che poi quando si tratta di fare per davvero (andando a toccare anche certe categorie che da sempre avete difeso – e non parlo degli autonomi), si va a toccare un male comune e quindi è meglio, per il proprio interesse, parlare e basta dando l’illusione al popolino? Comunque, governate, quindi non dovete fare altro che fare queste leggi… Buon lavoro allora….

  70. Ti ho risposto, ma posso andare oltre. La lotta all’evasione non é così facile, ma é vero che ci sono intrecci tra politica ed evasione. Il vostro benamato lader (pardon leader) Berlusconi aveva tranquillamente ammesso che evadere era giusto. Ma ci sono anche interessi in tutti partiti, perché abbiamo i politici che ci meritiamo. Adesso rispondimi tu: come mai quando avete governato voi destri, con la Bossi Fini sono entrati 4 milioni di stranieri? Avevate qualche interesse?

  71. Le argomentazioni del sinistro ORIO AL SERIO sono le solite dei sinistri: l’evasione come il male di tutto e la soluzione ipotetica si tutto, con fior di ricette e soluzioni praticabilissime salvo poi quando comandano loro non debellarla. Ma continuando a blaterare x decenni illudendo il sempre meno sprovveduto pubblico di sinistra. La cosa singolare e contraddittoria e’ proprio questa: occorrono soluzioni urgenti x poter accogliere degnamente i profughi senza scaricarli e farli pesare ai tanti poveri che abbiamo e che loro, sempre a parole, dicono di tutelare. Per risolvere il problema dell’evasione pero’ dicono che occorre molto tempo e non e’ facile. Intanto quindi finite con cacciare i profughi addosso ai piu’ deboli, perche’ e’ un’emergenza, e quello dell’evasione dal quale volete attingere le risorse rimane li’, sempre irrisolto nonostante 50 anni di chiacchiere e soluzioni. Non sarebbe piu’ saggio e piu’ equo prima risolvere il problema dell’evasione e poi, avendo le risorse, accogliere? Invece di fare il contrario e illudere la gente che, alla fine e’ quella che paga? Non vi sembra piu’ giusto far pagare a chi ha il costo?

  72. credo che i numeri che dai siano un poco sbagliati… sui 4 milioni di ingressi voglio ricordarti che sono da spalmare su 14 anni, ovvero meno di 290.000 immigrati irregolari all’anno! E ricordiamoci che guerre e lotte intestine in diversi paesi ve ne erano già allora (Afghanistan, Iraq per ricordare i più famosi). Ma se andiamo a prelevare chiunque sia a 25 miglia dalle coste libiche forse il problema siamo noi…. Guarda che strano questo fatto. Nel dopo guerra in Vietnam vi fu il fenomeno dei boat people (gente che scappava), le navi che raccoglievano i profughi portavano le persone raccolte nella nazione la cui nave batteva bandiera. Ora perché i generosi, francesi, Norvegesi e molti altri non li sbarcano a casa loro? Perché sbagliamo noi…. Ognuno deve essere responsabile delle buone azioni che fa… fino in fondo non alle spalle di un Paese come il nostro già alle corde su questo tema.

  73. Dalla fine del 2011 avete avuto molto tempo per cambiare la Bossi-Fini (in maniera più lassista), se non l’avete fatto e lo volevate fare siete quantomeno incapaci. Poi la stessa legge per i respingimenti, espulsioni, ecc non viene applicata dalla Magistratura con le solite scuse.

  74. E invece non hai risposto. Adesso, quando comandate voi, la lotta all’evasione non è così facile. Prima, all’opposizione, era un continuo rompere su questi argomenti e con soluzioni facili ed immediate. Applicatele allora. Anche perchè abbiamo assoluta urgenza di questi fondi per noi poveri e per i tanto amati profughi e clandestini che difendete. Troppo comoda adesso dire che è difficile. E’ difficile, ci vuole tempo? Allora non accogliete e non tirate qua cani e porci finchè non risolvete questo problema. Altrimenti succede, come nella realtà è, che questi stranieri vengono a sottrarre le già poche risorse ai poveri di qui, vengono ad abitare nelle zone più degradate dove, guardacaso, ci sono i poveri, e alla fine vengono a pesare sui poveri, non su chi evade. Chiaro?

RISPONDI