Il M5S evidenzia il gradino killer coi gessetti. Laura Gamba: Da Del Bono inutili promesse

0
Bsnews whatsapp

Un intervento concreto per neutralizzare il "gradino killer" e replicare all’immobilismo della Loggia. È questo il senso dell’operazione degli attivisti del Laboratorio Civico del Movimento 5 Stelle, che muniti di gessetti colorati hanno tappezzato di scritte "Attenzione al gradino" tutto il lato est di piazza Vittoria, evidenziando questo ostacolo architettonico che ha causato svariati infortuni nel recente passato.

Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Laura Gamba – a tal proposito – ha pubblicato sul suo profilo facebook il video dell’intervento, postando il suo punto di vista: "La cultura è anche rispetto e pure con la fantasia si può mettere in sicurezza la salute dei cittadini. A dicembre siamo intervenuti per far arrestare il GradinoKiller e la giunta di Emilio Del Bono, come sempre, ha regalato delle inutili promesse. Le nostre azioni sono vere, lo facciamo per una Brescia migliore e: ! ATTENZIONE al GRADINO !, rimarrà indelebile fin quando non ci sarà data la soluzione".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Bisognerebbe sistemare anche piazza Loggia, visto che i gradini sono solo di 4 centimetri ed in centinaia di anni chissà quante persone sono inciampate.

  2. Un paese allo sbando (l'Italia) e' destinato a fallire, complici i politici di oggi che sono lo specchio della nostra società malata.

  3. Ma il M%Stelle si occupa solo di gradini? Non si sente mai intervenire sull’invasione clandestina che stiamo subendo, non spiega come la pensa sul reato di clandestinità che non è stato abolito e che non pare venga ancora applicato. Sul diritto di asilo? E in Europa difenderà l’Italia dai ricatti della Turchia che vuole scambiare clandestini con profughi Turchi in palese contrasto con la legge Martelli 416/1989? Che vuole visti facili e ancor peggio entrare in Europa per islamizzarci meglio e subito vista la loro maggiore prolificità? La Turchia non ha alcun diritto di ricattarci e sul diritto di asilo internazionale è la Turchia che secondo l’art. 31 della Convenzione di Ginevra è tenuta ad accoglierli e per mandarli in Europa occorre essere autorizzati e non ci puo’ ricattare. l’Europa che non ha alcun obbligo. Svegliamoci!!! Africa e Oriente saranno meno sviluppati di noi ma sono molto piu’ furbi di noi e ci prendono in giro facilmente!

RISPONDI