Omicidio Cantamessa, pena a Vicky confermata: resta condanna a 23 anni

0

E’ stata confermata a 23 anni e 20 giorni la condanna a Vicky Vicky, l’indiano condannato in primo grado a 23 anni e 20 giorni di carcere per duplice omicidio. Non è stata quindi accolta la richiesta del sostituto procuratore generale che aveva chiesto un inasprimento della pena a 25 anni, un mese e 20 giorni. Ricordiamo che Vicky Vicky l’8 settembre 2013 a Chiuduno, nella Bergamasca, travolse con la sua auto il fratello, e la dottoressa Eleonora Cantamessa, medico, che si era fermata per soccorrerlo.

E proprio la mamma della Cantamessa, Mariella Armati, ha espresso il suo disappunto per la sentenza. “E’ andato meglio a lui che a noi. – ha dichiarato al Giornale di Brescia – Lui uscirà dal carcere a 50 anni e avrà davanti tutto quello che avrebbe avuto davanti mia figlia se lui non l’avesse ammazzata”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY