Csi Brescia, sabato 2 aprile l’assemblea elettiva a Villa Fenaroli

0

Il comitato di Brescia del Centro Sportivo Italiano si trova in una fase di passaggio, quella che si verifica ogni quattro anni, quando come prevede lo statuto dell’associazione termina un quadriennio e ne inizia un altro.

La giornata che farà da spartiacque sarà sabato 2 aprile (ore 14.30 a Villa Fenaroli, Rezzato), momento importante per il Csi Brescia, da vivere all’insegna di verifiche, confronti e scelte. La soddisfazione per quanto realizzato si mescolerà con la volontà di fare ancora meglio, trovando il giusto equilibrio tra la necessità di continuità e l’esigenza di rinnovamento.

Trovare queste alchimie, tuttavia, non è né facile né scontato. È per questo motivo che la presidente uscente Amelia Morgano – candidata unica alla presidenza 2016-2020 – chiama a raccolta le società sportive che fanno parte della grande famiglia arancioblù: “Serve la loro partecipazione affinché l’assemblea assolva pienamente ai suoi intenti più profondi. Spero fortemente di poter accogliere a Villa Fenaroli il maggior numero di dirigenti sportivi possibile perché l’appuntamento è di quelli importanti. Non possiamo lasciare che siano poche persone a determinare il futuro di un’associazione che vanta 40mila tesserati”.

Nell’agenda ciessina del prossimo quadriennio, infatti, ci sono importanti progetti da mettere in atto, che necessitano di cooperazione ed ampie vedute. Si parla di scelte che poggiano su colonne portanti come l’alleanza con gli oratori (non come scelta funzionale o strumentale ma come scelta valoriale); l’educazione e la formazione dei giovani (cammino particolarmente impegnativo ma anche entusiasmante e gratificante); il potenziamento dell’ attività sportiva (con attenzione ai temi sociali e all’integrazione).

Un compito così vasto e alto, quindi, non può essere affidato solo ad alcuni delegati nel contesto di un’assemblea quasi deserta, fosse anche solo per il rispetto e la legittimazione di chi ha accettato di candidarsi meritando il sostegno della base associativa, in tutte le sue espressioni sul territorio. “So per esperienza vissuta – racconta Amelia Morgano – che i dirigenti delle società sportive sono già molto impegnati, ma l’assemblea elettiva merita un ulteriore sforzo. Mi auguro sia davvero l’occasione di una nuova primavera associativa, fatta di partecipazione e condivisione. Un’occasione di ulteriore rilancio per il Csi”.

In attesa di una nuova era la presidente del comitato provinciale non dimentica un passato fatto di volti che hanno contribuito in modo decisivo alla vita del Csi. “Non posso chiudere questo quadriennio senza ringraziare le tante persone che in questi anni sono state vicine all’associazione, dimostrando amicizia e sostegno nella gestione di un progetto meraviglioso e unico nella storia sportiva della nostra comunità, che unisce sport e formazione, sport e solidarietà, sport e amicizia, sport e educazione. Amici silenziosi e tenaci, grazie ai quali possiamo dirci orgogliosi del nostro comitato”.

I candidati al consiglio provinciale 2016-2020

Alessandro Armanaschi (Pol. Csi Brescia, nuovo); Marco Baiguera (Erbusco, uscente); Giacomo Bianchi (Azzurra in Valle, nuovo); Alberto Bonomelli (Montirone, uscente); Lorenzo Bravo (Calcinato, nuovo); Michele Bresciani (San Michele Rivoltella, nuovo); Stefano Conti (Smv Piamarta, nuovo); Valter Donneschi (Calciobalilla, nuovo); Luisella Filippini (San Sebastiano Lumezzane, nuovo); Mirco Marmaglio (Casazza, uscente); Luca Monaco (San Giacinto, nuovo); Diego Mondini (Pol. Csi Brescia, uscente); Ernesto Muscatelli (Pol. Csi Brescia, uscente); Francesco Pintaldi (Pol. Csi Brescia, uscente); Marino Prandi (Uso United, nuovo); Claudia Quatti (Caionvico, nuovo); Emiliano Scalfi (Pol. Csi Brescia, uscente); Gualtiero Spagnoli (Pol. Csi Brescia, uscente); Alessandro Visini (Pol. Csi Brescia, nuovo); Giuseppe Zeni (Pol. Csi Brescia, uscente).

Candidati a revisore dei conti 2016-2020

Angelo Buffoli (Tennis Club Iseo); Roberto Pintossi (Pol. Csi Brescia); Enrico Pioselli (Pol. Csi Brescia).

Comments

comments

LEAVE A REPLY